Con il NAS TS-x64U QNAP espande lo storage anche in formato rack

Another ICT Guy

Con il NAS TS-x64U QNAP espande lo storage anche in formato rack

QNAP ha annnciato i nuovi modelli NAS TS-x64U in formato rack a 1 e 2 unità, rispettivamente dotati di 4 e 12 alloggiamenti per periferiche di storage.Grazie al supporto per l’espandibilità PCIe Gen 3, alla presenza di connettività 2,5GbE ed all’uscita 4K HDMI, il NAS TS-x64U consente non solo di installare una scheda QM2 per la cache SSD M.2 o Edge TPU per il riconoscimento delle immagini AI, ma anche la comoda visualizzazione delle macchine virtuali e streaming multimediale più fluido.

Jason Hsu, Product Manager di QNAP, ha dichiarato a riguardo che “Il NAS della serie TS-x64U aggiunge elevata flessibilità all’implementazione dell’infrastruttura di rete IT con prestazioni elevate, porte I/O ad alta velocità ed elevata espandibilità. Grazie ad applicazioni aziendali flessibili, il TS-x64U soddisfa i requisiti per l’archiviazione ottimizzata dei dati, backup, condivisione, disaster recovery e cloud ibrido.

Il nuovo TS-x64U è gestito da un processore Intel Celeron N5105/N5095, dotato di architettura quad core e capace di gestire sino a 4 threads in contemporanea con frequenza di clock sino a 2,9 GHz, con motore di crittografia Intel AES-NI e 4 GB di memoria DDR4 (aggiornabile a 16GB in configurzione a due canali). All’interno di TS-x64U trova posto uno slot PCIe Gen 3 che consente di installare una scheda di rete 10GbE, una scheda QM2 per la cache SSD NVMe o Qtier, od un acceleratore Coral M.2 per il riconoscimento delle immagini AI. In TS-x64U sono inoltre integrate due porte 2,5GbE, due porte USB 2.0 (480Mbps) e due USB 3.2 Gen 2 (10Gbps) che offrono trasferimento e backup dei dati più veloci. È possibile espanderne la capacità di archiviazione del TS-x64U collegando gli alloggiamenti di espansione dell’archiviazione TL e TR.

Cuore di TS-x64U è il sistema operativo QTS 5.0 più recente, al cui interno troviamo molte applicazioni domestiche/aziendali per il NAS tra cui: HBS (Hybrid Backup Sync), che garantisce processi di backup locali/remoti/cloud efficienti; gli snapshot basati su blocco, che rendono più semplice ed efficace la protezione e il recupero dei dati, limitando le minacce di ransomware; HybridMount, pensata per l’archiviazione cloud pubblica e privata, oltre ad offrire la cache locale; Virtualization Station e Container Station, per applicazioni di virtualizzazione leggere; QVR Elite, che aiuta a implementare un sistema di sorveglianza intelligente avanzato; KoiMeeter, che offre una soluzione completa per riunioni video e presentazioni wireless multi piattaforma. Gli utenti domestici possono inoltre sfruttare un’ampia gamma di applicazioni multimediali (incluso Plex) che, grazie ad una porta HDMI integrata, consentono di trasmettere e condividere i contenuti multimediali su qualsiasi dispositivo.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.