Fare soldi con Twitter: le prime (presunte) idee di Elon Musk per monetizzare il social

Another ICT Guy

Fare soldi con Twitter: le prime (presunte) idee di Elon Musk per monetizzare il social

Elon Musk vuole rendere Twitter il “social network della libertà di espressione”, ma visto che la sua intenzione è rendere l’azienda privata togliendola dai listini è lecito chiedersi come intende sostenere finanziariamente la sua agorà digitale. Insomma, come pensa di fare soldi?

Anche se l’acquisizione di Twitter “non è per soldi“, non bisogna dimenticare che è, per gran parte, sostenuta da debiti contratti con le banche d’affari che devono essere ripagati. Inoltre qualsiasi azienda, per sostenersi e prosperare, deve incamerare in qualche modo dei quattrini. Il patron di Tesla e SpaceX ha sicuramente qualche idea, ma in attesa che sveli al mondo la sua strategia quando sarà ufficialmente al timone, le voci di corridoio su cosa intenda fare si moltiplicano.

Secondo le fonti di Reuters, Musk intende ridurre drasticamente – o forse azzerare – la retribuzione dei dirigenti e del consiglio di amministrazione per ridurre i costi e sviluppare nuovi modi per monetizzare i tweet. A detta di Bloomberg, Musk avrebbe anche pensato a un taglio dei posti di lavoro per convincere le banche a garantirgli i soldi necessari per acquistare il social. Potrebbero cadere teste anche ai vertici, ad esempio quella dell’AD Parag Agrawal. Il patron di Tesla avrebbe già identificato un nuovo CEO.

Musk ha detto alle banche che prevede anche di sviluppare funzionalità per aumentare le entrate aziendali, inclusi nuovi modi per fare soldi con i tweet che contengono informazioni importanti o diventano virali. Non è escluso un ricorso agli influencer, come TikTok e Instagram, anche se Twitter offre già con il Super Follow qualcosa di dedicato ai creator.

L’idea più strana che avrebbe attraversato la mente di Musk è quella di addebitare una commissione ai siti di terze parti che desiderano citare o incorporare un tweet da persone o aziende verificate.

In un tweet di inizio mese, successivamente cancellato, Musk suggeriva una serie di modifiche al servizio di abbonamento premium Twitter Blue, tra cui la riduzione del prezzo, il blocco delle pubblicità e la possibilità di pagare con criptovaluta Dogecoin. L’abbonamento Twitter Blue costa attualmente 2,99 dollari al mese.

In un altro tweet, anch’esso cancellato, Musk affermava di voler ridurre la dipendenza di Twitter dalla pubblicità per gran parte delle sue entrate.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.