La mancanza di incentivi blocca le vendite di vetture elettriche in Italia

Another ICT Guy

La mancanza di incentivi blocca le vendite di vetture elettriche in Italia

L’analisi di mercato condotta da Motus-E sulle vendite di vetture elettriche in Italia, aggiornata al mese di marzo 2022, evidenzia le difficoltà legate alla mancanza di incentivi all’acquisto. Nel mese di marzo 2022, a fronte di un mercato generale dell’auto che continua ad essere in contrazione, le vendite di vetture elettriche (BEV e PHEV sommate assieme) hanno raccolto un totale di 10.537 modelli, contro un dato di 15.065 registrato nello stesso periodo del 2021.

Il calo medio è di circa il 30%, più consistente con riferimento alle vetture completamente elettriche o BEV: per queste la riduzione nelle vendite è stata pari a poco meno del 39% rispetto allo scorso anno per un totale di 4.487 vetture, mentre è più contenuto il calo di quelle PHEV o ibride pluginche sono diminuite del 21,8% rispetto al mese di marzo 2021 con un totale di 6.050 immatricolazioni.

500e_shot_1280.jpg

Nel complesso le vetture elettriche hanno raccolto una quota di mercato dell’8,77% sul totale delle autovetture vendute in Italia a marzo 2022, contro un valore pressoché identico dell’8,85% del mese di Marzo 2021. Si tratta di una quota di mercato lontana ai mesi della seconda metà del 2021, durante i quali la disponibilità di incentivi aveva spinto molti all’acquisto di vetture elettriche.

Nei primi 3 mesi del 2022 la vettura completamente elettrica più venuta in Italia è FIAT 500e, con un totale di 1.552 unità consegnate; a seguire troviamo Dacia Spring con 1.234 vetture, mentre conquista il terzo posto Tesla Model Y con 912 vetture. Segue Smart Fortwo con 841 macchine vendute, mentre al quinto posto troviamo ancora Tesla con Model 3.

Tra le ibride plugin troviamo al primo posto Jeep Compass con 3.035 vetture, seguita da Jeep Renegade con 1.747 veicoli e BMW X1 con 965 vetture immatricolate. Al quarto posto si posiziona Peugeot con il modello 3008, venduto in 841 esemplari, mentre al quinto posto è la volta di Mercedes GLE con 755 vetture consegnate.

peugeot3008_720.jpg

Aprile dovrebbe essere il mese nel quale gli incentivi stanziati dal governo diventeranno finalmente operativi, supportando attivamente il processo di acquisto di coloro che vorranno abbracciare la mobilità elettrica. Resta però da capire la portata di questi incentivi e quali tetti al costo d’acquisto verranno confermati: le indiscrezioni attuali sembrano, a differenza di quanto attuato nel 2021, prediligere le vetture PHEV con una quota di incentivo più consistente rispetto al 2021 e un tetto di spesa per l’acquisto del veicolo che sarà il più elevato.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.