Ucraina: indagine intelligence su cyber attacco 24 febbraio

Another ICT Guy

Ucraina: indagine intelligence su cyber attacco 24 febbraio

Le agenzie di intelligence occidentali stanno indagando su un attacco informatico da parte di hacker non identificati che ha interrotto l’accesso a Internet via satellite a banda larga in Ucraina in coincidenza dell’invasione della Russia. Secondo quanto riferito da Reuters online, la Nsa, l’Agenzia per la sicurezza nazionale Usa, l’organizzazione per la sicurezza informatica del governo francese Anssi e l’intelligence ucraina stanno valutando se il sabotaggio del servizio del provider di Internet satellitare sia stato opera di hacker sostenuti dallo stato russo che hanno preparato il campo di battaglia tentando di interrompere le comunicazioni.

Il blitz digitale sul servizio satellitare è infatti iniziato lo scorso 24 febbraio, ed è durato dalle 5 alle 9 del mattino, proprio mentre le forze russe entravano in territorio ucraino. Le conseguenze sono ancora oggetto di indagine, il disservizio ha messo offline decine di migliaia di utenti in Europa. Viasat funge da appaltatore della difesa sia per gli Stati Uniti che per più alleati. L’azienda, in una comunicazione ufficiale, ha affermato che l’interruzione per i clienti in Ucraina e altrove è stata innescata da un “evento informatico deliberato, isolato ed esterno” che “la rete è stabilizzata, sta ripristinando il servizio e attivando i terminali il più rapidamente possibile” e che la società sta dando la priorità a “infrastrutture critiche e assistenza umanitaria”. Negli ultimi anni – riporta Reuters online – i servizi militari e di sicurezza ucraini hanno acquistato diversi sistemi di comunicazione che funzionano sulla rete di Viasat.
   

https://www.carlomauri.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.