Ricarica Free to X, a che punto siamo? Aperti 16 cantieri, 5 nuove stazioni al mese

Another ICT Guy

Ricarica Free to X, a che punto siamo? Aperti 16 cantieri, 5 nuove stazioni al mese

Due giorni fa vi abbiamo parlato delle nuove stazioni di ricarica autostradale ad opera di Free To X. Una novità assoluta per la zona di Varese, ma in realtà non l’unica in lavorazione per la start up di Autostrade per l’Italia.

Free To X è nata nel 2021, ed ha il compito di gestire diversi servizi per conto di Autostrade, tra cui appunto la ricarica ultra fast nelle aree di servizio, così da non costringere gli automobilisti elettrici ad uscire dall’autostrada in cerca di colonnine. Le installazioni, come abbiamo già visto nelle stazioni già attive, sono di tipo HPC (High Power Charging) con una potenza fino a 300 kW, che per alcune auto può significare soste di soli 15-20 minuti.

Mappa Free To X

Il piano prevede che vi siano 100 stazioni su tutta la rete nazionale, per arrivare ad una distanza tra un punto di ricarica e l’altro di circa 50 km, così come previsto dal pacchetto di misure sul clima “Fit for 55“. Dicevamo dei nuovi cantieri nei pressi di Varese, sulla A8, ma in realtà quelli già aperti sono 16, alcuni dei quali in fase avanzata:

  • Secchia Est (A1 – Bologna-Milano)
  • Giove Ovest (A1 – Firenze -Roma)
  • Teano Ovest (A1 – Roma-Napoli)
  • San Nicola Est (A1 – Napoli-Roma)
  • La Pioppa Est e Ovest (A14 – Bologna-Ancona)
  • Arda Ovest (A1 – Milano-Bologna)
  • Brianza Nord (A4 – Milano-Brescia)
  • Monferrato Est e Ovest (A26 – Genova-Gravellona)
  • Montefeltro Ovest (A14 – Bologna -Ancona)
  • Esino Est (A14 – Bologna -Ancona)
  • Torre Cerrano Ovest (A14 – Ancona-Pescara)
  • Irpinia Sud (A16 – Napoli-Benevento)
  • Brughiera Est e Ovest (A8 – Milano-Varese)

Mappa Free To X

In blu le stazioni già operative, in rosso i cantieri. Pallini adiacenti indicano stazioni in entrambi i sensi di percorrenza

Ovviamente a queste aree vanno sommate quelle già operative che si trovano a Secchia Ovest, Flaminia Est, San Zenone Ovest e Conero Ovest. I piani di Free To X verranno accelerati, e si prevede di avere 4-5 nuove stazioni ogni mese, da qui fino al completamento delle 100 previste. Il costo totale dell’opera è di 75 milioni di euro, interamente autofinanziati.

Ogni stazione ha e avrà da 4 a 8 punti di ricarica, utilizzabili tramite i principali mobile service provider, attraverso le varie app o card RFID. Il progetto pilota dovrà essere concluso nel 2023, e successivamente Free To X vorrebbe differenziare la proposta, espandendosi anche al di fuori delle autostrade. Questa prospettiva ha già un primo riscontro nella gara aggiudicata, indetta da SEA, per portare la ricarica ultra fast negli aeroporti milanesi. A Linate e Malpensa arriveranno dunque 15 stazioni HPC, operative 24 ore su 24.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.