Texas fa causa per il riconoscimento facciale di Facebook

Another ICT Guy

Texas fa causa per il riconoscimento facciale di Facebook

Il Texas fa causa a Meta accusandola di aver violato le regole dello stato sulla privacy con l’uso della sua tecnologia per il riconoscimento facciale, ora comunque abbandonata. Lo riporta il Wall Street Journal.

Nell’azione legale il procuratore Ken Paxton chiede miliardi di dollari in sanzioni per Meta, che ha catturato la geometria facciale delle foto caricate dagli utenti dal 2010 alla dine dello scorso anno in quelle che sono “decine di milioni di violazioni”. “Facebook ha segretamente raccolto le informazioni più personali dei texani – foto e video – per suo profitto. La legge del Texas vieta questo tipo di raccolta senza il consenso per chi ha dai 20 anni in su. Mentre i texani hanno usato Facebook per condividere in modo innocente le loro foto, sappiamo che Facebook ha sfacciatamente ignorato la legge per l’ultimo decennio”, afferma Paxton.
   

https://www.carlomauri.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.