Tim Berners-Lee, spinta digitale giovani per ripresa Covid

Another ICT Guy

Tim Berners-Lee, spinta digitale giovani per ripresa Covid

(ANSA) – ROMA, 12 MAR – Una spinta digitale per connettere a
Internet i giovani di tutto il mondo e investimenti per oltre
400 miliardi di dollari in 10 anni per dare a tutti connessione
alla banda larga, solo così si può ricostruire dopo la crisi del
Covid-19. E’ il messaggio contenuto nella lettera di Tim
Berners-Lee, papà del web, a 32 anni dalla nascita della sua
creatura. Il 12 marzo 1989, infatti, il ricercatore presentò un
saggio al Cern di Ginevra: fu la base teorica della rete che
dette inizio all’invenzione che ha rivoluzionato le nostre vite.
    “Quest’anno celebriamo questa ricorrenza valorizzando nove
giovani il cui lavoro dimostra questo incredibile potenziale. Le
loro storie mostrano come, nelle mani di questa generazione, il
web possa aiutare a superare alcune delle grandi sfide
dell’umanità”, aggiunge Berners-Lee nella lettera scritta a
quattro mani con Rosemary Leith, co-fondatrice della World Wide
Web Foundation, che promuove il web gratuito e aperto per tutti.
    I ragazzi provengono da diverse parti del mondo e hanno usato la
tecnologia per l’ambiente, per affrontare
disuguaglianza di genere e frenare il Covid-19.
    Il documento riporta anche le stime dell’Alliance for
Affordable Internet (A4AI), un’iniziativa della Web Foundation:
ha calcolato che 428 miliardi di dollari di investimenti
aggiuntivi in ;;dieci anni fornirebbero a tutti una connessione
a banda larga di qualità. Equivale a soli 116 dollari a testa
per i 3,7 miliardi di persone che rimangono offline oggi.
    (ANSA).
   

https://www.carlomauri.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.