Assassin’s Creed Liberation HD non più giocabile? Prima il caos, poi Ubisoft chiarisce

Another ICT Guy

Assassin’s Creed Liberation HD non più giocabile? Prima il caos, poi Ubisoft chiarisce

Nelle ultime ore si era diffusa la notizia che alcuni giochi Ubisoft, in particolare Assassin’s Creed Liberation HD, non sarebbero stati più accessibili e giocabili dai legittimi acquirenti. La pagina Steam riportava la seguente frase “Questo gioco non sarà più disponibile a partire dal 1° settembre“. L’ambiguità della frase aveva sollevato l’immediata reazione degli appassionati, subito accorsi sui social per contestare la decisione di Ubisoft.

L’editore francese, non nuovo a scivoloni, è intervenuto facendo chiarezza sull’intera vicenda: non solo Assassin’s Creed Liberation HD continuerà a essere disponibile, ma è cambiata anche la frase presente su Steam per evitare incomprensioni. “I DLC per questo prodotto e gli elementi online e le funzionalità diventeranno non disponibili a partire dall’1 settembre 2022. Il gioco base continuerà a essere giocabile“.

La settimana scorsa l’azienda aveva annunciato la rimozione delle funzionalità online da alcuni giochi pubblicati tra il 2009 e il 2019, di cui 11 su PC. Tutti i titoli perderanno quindi l’accesso al multiplayer, ma alcuni diranno addio anche ad ulteriori contenuti come i DLC. L’unico gioco che diventerà completamente inaccessibile sarà Space Junkies, un’esperienza completamente multiplayer. L’elenco dei giochi coinvolti dalle novità sull’online è il seguente:

  • Anno 2070
  • Assassin’s Creed 2
  • Assassin’s Creed 3
  • Assassin’s Creed Brotherhood
  • Assassin’s Creed Liberation HD
  • Assassin’s Creed Revelations
  • Driver San Francisco
  • Far Cry 3
  • Ghost Recon Future Soldier
  • Prince of Persia: Le sabbie dimenticate
  • Rayman Legends
  • Silent Hunter 5
  • Space Junkies
  • Splinter Cell: Blacklist
  • ZombiU

“I nostri team stanno lavorando con alcuni partner per aggiornare le informazioni su tutti gli store, e al contempo stanno valutando le opzioni disponibili per gli utenti che verranno colpiti quando i servizi online dei titoli in questione saranno sospesi, dal 1 settembre. È sempre stata nostra intenzione fare tutto il possibile per consentire a questi prodotti fuori catalogo di restare disponibili nelle migliori condizioni per i giocatori, ed è in tale direzione che stiamo lavorando”.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.