La nuova gamma di CPU Loongson competerà direttamente con Zen 3 e Alder Lake

Another ICT Guy

La nuova gamma di CPU Loongson competerà direttamente con Zen 3 e Alder Lake

Come riportato da Phoronix, la nuova gamma di CPU Loongson 3A6000 introdurranno diverse novità, in primis il supporto all’SMT (Simultaneous Multi-Threading). Inoltre, i nuovi processori introdurranno il supporto a SIMD.

Per quanto riguarda multi-threading, stando alle informazioni emerse nella patch per Linux 6.5, le CPU introducono SMT a due vie. Si tratta della medesima soluzione introdotta da aziende come Intel e AMD alcuni decenni fa.

In sostanza, SMT separa il core fisico in due thread logici in modo che ogni core possa eseguire due istruzioni diverse simultaneamente: il risultato sono prestazioni sensibilmente migliorate rispetto alla precedente generazione. Ma non è tutto.

I nuovi 3A6000 basati su architettura LoongArch supporteranno anche SIMD (Single Instruction stream, Multi Data stream). Si tratta di un set di istruzioni rivolto soprattutto all’analisi dati e che, insieme al supporto per array vettoriali, consentirà l’utilizzo delle CPU Loongson anche in altri settori.

A tal proposito, verranno utilizzate le estensioni LSX a 128 bit e LASX a 256, le quali altro non sono che nomi personalizzati per le istruzioni di elaborazione vettoriale. Naturalmente, se sulla carta si tratta di un importante passo avanti rispetto alle CPU 3A5000, la bontà delle implementazioni sarà sempre da valutare alla prova dei fatti.

Secondo i dati forniti da Loongson, i nuovi processori dovrebbero fornire un aumento delle prestazioni in single core del 68% e competere direttamente con le proposte AMD basate su architettura Zen 3 e quelle Intel di decima generazione (Alder Lake). Tuttavia, va anche sottolineato che la precedente generazione, al di là delle mere specifiche, è risultata piuttosto acerba con prestazioni ben lontane dalle CPU moderne dei concorrenti americani.

Come di consueto per Loongson, al momento non vi sono piani per la commercializzazione delle CPU al di fuori dei confini cinesi. Ciò che sappiamo è che la gamma, almeno in un primo momento, dovrebbe prevedere due modelli: uno da 4 core / 8 thread e l’altro da 8 core / 16 thread.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *