Microsoft conferma: la VPN integrata in Edge sarà limitata a 5 GB

Another ICT Guy

Microsoft conferma: la VPN integrata in Edge sarà limitata a 5 GB

Microsoft ha confermato che aumenterà il limite di traffico sulla VPN integrata sul browser Edge. Al momento l’azienda offre 1GB di dati gratuiti per la funzionalità chiamata Secure Network, mentre in futuro il limite verrà spostato a 5GB. Il nuovo limite è già attivo sulla versione Beta di Edge, dove la funzionalità è già disponibile.

Secure Network di Microsoft Edge

I nuovi limiti sono apparsi all’interno della documentazione di supporto aggiornata, tuttavia viene mantenuta la pesante restrizione di utilizzare un account Microsoft per accedere a Secure Network al fine di, scrive l’azienda, “tenere traccia della quantità di dati di Secure Network e calcolare quando è stato raggiunto il limite di dati”. Non il massimo, comunque, per una feature pensata per offrire il massimo della privacy al proprio utente.

Microsoft conferma i limiti di 5GB di traffico dati per la VPN di Edge

L’identità dell’account Microsoft non viene condivisa con il provider di servizi (la tecnologia VPN di Edge si basa sull’infrastruttura Cloudflare), e inoltre l’azienda promette che “vengono archiviati dati di supporto minimi e token di accesso che vengono mantenuti solo per la durata del servizio richiesto”. Microsoft ha più volte cambiato i limiti della funzionalità durante la lunga fase di prova, da un minimo di 1GB fino a un massimo di 15GB, mentre pare che la scelta definitiva sia di 5GB di traffico dati

La VPN di Edge offre, stando a quanto dichiarato da Microsoft: protezione quando necessario, una connessione di rete crittografata, impedisce il rilevamento online, mantiene privata la posizione dell’utente, e il tutto viene proposto gratuitamente.

Rispetto ad altri servizi a pagamento avrà, comunque, delle restrizioni: non sarà possibile selezionare dei server in altre nazioni del mondo e il traffico dati disponibile mensilmente sarà limitato. Inoltre, Secure Network non è destinata all’uso con i servizi di streaming video: quando viene rilevata la riproduzione di un video, infatti, il contenuto viene reindirizzato automaticamente al di fuori della VPN in modo da preservare i limiti di traffico mensili. Secure Network è pensata quindi per la navigazione di base, e può essere abilitata sia su tutti i siti web, sia solo su una selezione di siti a scelta dell’utente.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *