Il CEO di Microsoft contro le esclusive: il mercato dei videogiochi è così per colpa di Sony

Another ICT Guy

Il CEO di Microsoft contro le esclusive: il mercato dei videogiochi è così per colpa di Sony

Il CEO di Microsoft, Satya Nadella, ha dichiarato durante l’udienza sul caso FTC vs. Microsoft che gli piacerebbe non vedere più titoli in esclusiva sulle varie console. Un ideale, però, che si scontra con un mercato che funziona diversamente, e i cui meccanismi sarebbero stati definiti dalla rivale di sempre, Sony.

Se dipendesse da me mi piacerebbe sbarazzarmi di tutte le esclusive su console, ma non spetta a me definirlo soprattutto come player minoritario del mercato delle console. L’attore dominante [Sony] ha definito la competizione usando le esclusive, questo è il mondo in cui viviamo. Non amo questo mondo“, ha spiegato il capo di Microsoft.

Va sottolineato che le parole di Nadella arrivano in una fase in cui tutti gli attori coinvolti in questa disputa cercano di tirare acqua al loro mulino. Per molto tempo si è parlato della possibilità che alcuni giochi di Activision Blizzard, se acquistata, diventassero esclusive Xbox. Nadella, con questa affermazione, ha cercato di offuscare quell’ipotesi, ma soprattutto di ottenere il supporto dei giocatori, non secondario nell’influenzare la decisione finale.

Nadella è pienamente consapevole che le esclusive sono fondamentali in un mercato affollato da diverse console, e lo saranno ancora di più in futuro per spingere i servizi di abbonamento e altre soluzioni. Acquistando una console per la determinata esclusiva, si entra in un mondo, l’ecosistema, dove lo store e i servizi accessori spalancano le porte a lauti e costanti guadagni. Non c’è che dire, che creda o meno a quel che dice, una dichiarazione destinata a far discutere. Alcuni lo definirebbero persino un po’ “paraculo”.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *