Enel X e Aeroporti di Roma: il Leonardo da Vinci avrà il più grande impianto fotovoltaico in autoconsumo d’Europa

Another ICT Guy

Enel X e Aeroporti di Roma: il Leonardo da Vinci avrà il più grande impianto fotovoltaico in autoconsumo d’Europa

Enel X, la società di Enel dedicata allo sviluppo di soluzioni e servizi innovativi di efficienza energetica, realizzerà per Aeroporti di Roma, in collaborazione con Circet SpA, il più grande impianto fotovoltaico in autoconsumo in un aeroporto europeo.

Situato parallelamente alla pista n° 3 del Leonardo da Vinci, l’impianto coprirà un’area di 340mila mq per una potenza di 22 MWp e una produzione – a pieno regime – di circa 32 GWh di energia rinnovabile all’anno.

Una volta operativo l’impianto eviterà l’immissione in atmosfera di oltre 11mila tonnellate di CO₂, equivalenti alla piantumazione di circa 100mila alberi.

“La costruzione del nuovo impianto fotovoltaico, il più grande d’Europa, è un passaggio significativo della collaborazione ormai consolidata con Aeroporti di Roma” ha dichiarato Francesco Venturini, Responsabile di Enel X “Siamo di fronte a un intervento in ambito aeroportuale mai visto prima che, grazie alla nostra leadership nella realizzazione di tecnologie avanzate nel settore energetico, contribuirà in larga parte a ridurre le emissioni dell’Aeroporto di Fiumicino rendendolo ancora di più un’eccellenza a livello mondiale”.

Alle parole di Venturini fanno eco quelle di Marco Troncone, Amministratore Delegato di ADR:

“Con questo progetto proseguiamo verso una delle più ambiziose iniziative del nostro percorso di sviluppo sostenibile, producendo oltre 32 GWh all’anno di energia rinnovabile grazie al più grande impianto fotovoltaico in autoconsumo per un aeroporto europeo. Siamo convinti che le eccellenze italiane possano e debbano lavorare insieme per la trasformazione e il rilancio di un settore strategico per il nostro Paese e per contribuire alla mitigazione del cambiamento climatico.”

Aeroporti di Roma (che secondo la valutazione a 5 stelle di Skytrax non è solo il primo polo aeroportuale italiano, ma anche tra i migliori hub del mondo) ha scelto di puntare su digitalizzazione, sicurezza, innovazione e sostenibilità ambientale, avviando da qualche anno un percorso volto all’azzeramento delle emissioni di CO₂ nel 2030, in anticipo rispetto ai target prefissati dal comparto aeroportuale europeo, confermando la propria determinazione sul fronte della sostenibilità e in particolare nella lotta al cambiamento climatico.

L’innovativo impianto fotovoltaico sarà composto da circa 55mila pannelli fotovoltaici di ultima generazione oltre alle strutture di alloggiamento, cabine e cavidotti ed è stato progettato considerando le tecnologie più avanzate del settore per un perfetto adattamento dei requisiti di installazione per strutture di questo tipo.

Enel X aeroporto Roma

Il progetto prevede inoltre un sistema di accumulo basato su batterie di veicoli elettrici giunte al loro secondo ciclo di vita. Lo storage system da 10 MWh è frutto del progetto Pioneer- airPort sustaInability secONd lifE battEry stoRage – primo passo della collaborazione tra Enel X e ADR – e contribuirà a coprire gli eventuali picchi serali di domanda energetica dell’aeroporto.

Enel X aeroporto Roma

I lavori inizieranno entro la fine del 2023 e verranno completati nel 2024.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *