Twitter taglia ancora posti di lavoro, a rischio la moderazione dei contenuti

Another ICT Guy

Twitter taglia ancora posti di lavoro, a rischio la moderazione dei contenuti

Lo scorso venerdì Twitter ha licenziato “almeno una dozzina” di dipendenti negli uffici di Dublino e Singapore, tra i quali vi sarebbe anche Analuisa Dominguez, ex direttore senior delle revenue policy della società e anche un numero imprecisato di dipendenti responsabili della gestione dei contenuti di disinformazione e altre persone coinvolte nel processo di ricorso globale e nel programma di media statali della piattaforma.

Ella Irwin, che ricopre il ruolo di responsabile “trust and safety” di Twitter, ha confermato i licenziamenti esprimendo però qualche disappunto a Bloomberg: “Avrebbe avuto più senso consolidare i team sotto un unico leader (invece che due)”. Irwin ha inoltre affermato che Twitter ha eliminato ruoli in aree in cui l’azienda non ha visto un “volume” sufficiente per giustificare l’espendio di talento, ma che al contempo ha aumentato il personale del dipartimento di ricorso e continuerà ad avere un capo delle revenue policy.

L’incremento nell’uso dei social media che si è verificato durante la pandemia ha portato a una crescita delle segnalazioni di contenuti inappropriati o violazioni delle regole della piattaforma. A ciò si è aggiunto l’aumento dei messaggi d’odio a causa delle tensioni politiche, con una conseguente maggior necessità di moderare questo tipo di contenuti.

Al momento non è chiaro come questi licenziamenti influiranno sulla moderazione dei contenuti sulla piattaforma. La società ha dichiarato di voler continuare a investire nella moderazione dei contenuti e di essere al momento in fase di valutazione di diverse opzioni per garantire che i contenuti inappropriati vengano rimossi in modo tempestivo.

Lo scorso 21 novembre, alla scadenza dell’ “ultimatum estremamente duro” ai dipendenti di Twitter, Elon Musk avrebbe affermato durante un incontro con tutti i dipendenti che l’azienda non avrebbe praticato ulteriori tagli alla forza lavoro. In realtà la società ha comunque tagliato il personale, sebbene in misura più contenuta rispetto a quanto avvenuto subito dopo la conclusione dell’acquisizione da parte di Musk.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *