Twitter la spunta contro Musk: il processo inizierà a ottobre e durerà 5 giorni

Another ICT Guy

Twitter la spunta contro Musk: il processo inizierà a ottobre e durerà 5 giorni

La Court of Chancery (Corte di Cancelleria) del Delaware ha stabilito che la causa avviata da Twitter contro Elon Musk, dopo il tentativo dell’uomo più ricco del mondo di ritirarsi dall’acquisizione, si terrà a ottobre. Si tratta di una vittoria per il social network, che aveva richiesto tempi brevi per provare a chiudere una querelle che si trascina da oltre due mesi.

Twitter voleva che il processo si tenesse a settembre, mentre Musk aveva chiesto di fissarlo nel febbraio del prossimo anno. Il processo durerà 5 giorni, di più di quanto auspicato da Twitter ma meno di quanto richiesto da Elon Musk. Le date esatte non sono ancora state ancora decise.

Per chi se la fosse persa, un breve riassunto della vicenda: sul finire di aprile, Musk ha messo sul piatto 44 miliardi di dollari per acquisire Twitter, ottenendo l’ok dai vertici. Sembrava tutto fatto ma, dopo alcune settimane e senza aver richiesto di fare una “due diligence” dell’azienda, Musk ha sollevato il tema degli account spam presenti sulla piattaforma, annunciando una sospensione dell’accordo.

Secondo Twitter, i bot pesano per meno del 5% degli utenti attivi giornalieri monetizzabili, numero che Musk ha sempre contestato. Dopo la richiesta di maggiori dati (cosa non garantita dall’accordo), Musk ha deciso di far saltare il banco decidendo, unilateralmente, di ritirarsi dall’accordo. Per tutta risposta, Twitter ha citato in giudizio il patron di Tesla per trattenerlo al tavolo e chiudere l’intesa come concordato.

La tesi di Twitter è che quello di Musk sia semplicemente un tentativo in ​​malafede di sottrarsi all’accordo, probabilmente dopo aver appurato di aver fatto il passo più lungo della gamba, ovvero aver valutato il social network molto di più dell’effettivo valore. Twitter ritiene che il tira e molla di questi ultimi due mesi stia danneggiando fortemente l’azienda, facendo scappare i dipendenti e incidendo sul valore delle azioni.

Proprio per questo motivo la cancelliera Kathaleen McCormick ha deciso di fissare il processo a ottobre: un ritardo avrebbe potuto creare un danno irreparabile a Twitter.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.