Ex Apple, governi e imprenditori gestiscano transizione AI

Another ICT Guy

Ex Apple, governi e imprenditori gestiscano transizione AI

“L’intelligenza artificiale elimina dei lavori spesso i più faticosi e ripetitivi, ma va a crearne anche tanti altri con un valore aggiunto superiore. Ci sarà una transizione, ma bisogna che imprenditori, sindacati e governi la gestiscano, non si può aspettare quattro o cinque anni perché l’AI arriverà comunque e avrà un effetto dirompente”. Lo ha detto Marco Landi, presidente di Institut EuropIA, manager con esperienza internazionale ed ex Coo Apple Computer a Cupertino, intervenendo all’evento “Confindustria Udine incontra”.

“Per attuare un nuovo contratto sociale ci sono alcune strategie cioè ridurre le ore di lavoro, rieducare e ripreparare i lavoratori, redistribuire la ricchezza, perché di ricchezza l’Intelligenza artificiale la creerà e in grande quantità”, ha aggiunto Landi, che è stato presidente di Apple negli anni ’90.

Il manager ha poi sottolineato che “l’AI va ad aiutare il lavoro, come accade ad esempio ad un medico, il quale deve esaminare un’analisi radiologica del paziente. Normalmente ha una precisione dell’85% e questa analisi prende un bel po’ di tempo, mentre la macchina ha una precisione del 96% e svolge il lavoro in pochi secondi. La macchina è lì per aiutare il medico a meglio capire qual è lo stato del suo paziente, in una maniera meno costosa e più efficiente”.

https://www.carlomauri.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.