Nothing Phone (1) è tra le nostre mani! Ecco come si illumina con i 900 LED ! Unboxing

Another ICT Guy

Nothing Phone (1) è tra le nostre mani! Ecco come si illumina con i 900 LED ! Unboxing

Nothing Phone (1) è lo smartphone più chiacchierato del momento e finalmente, dopo qualche vicissitudine dei corrieri, è tra le nostre mani. Abbiamo potuto ”spacchettarlo” dalla sua scatola quanto mai particolare, piatta e completamente in materiale riciclato dove viene posizionato lo smartphone ma anche un cavo per la ricarica USB-C. E poi abbiamo messo le mani anche sugli accessori che potrete acquistare direttamente dal negozio ufficiale Nothing.

 

Nothing Phone (1): ecco l’unboxing!

Nothing è la startup messa a punto qualche tempo fa da Carl Pei, il fondatore di OnePlus. Dopo la presentazione degli auricolari ear (1), ecco che l’azienda ha svelato al mondo intero il più atteso smartphone del momento: Phone (1). Un device originale nel design ma al passo con i tempi nell’hardware visto che possiede intanto un’innovativa interfaccia denominata Glyph che lo rende trasparente agli occhi degli utenti, una doppia fotocamera con sensori da 50 Megapixel, un sistema operativo Nothing OS, display OLED da 120Hz e un processore potente come lo Snapdragon 778G+ di Qualcomm.

QUI trovate tutte le caratteristiche del Nothing Phone (1)

È uno smartphone robusto con materiali premium ma soprattutto è qualcosa di veramente originale almeno a livello estetico. E non parliamo chiaramente della sua forma che in qualche modo forse rimanda molto a quella di un iPhone 13 ma sicuramente del design che Carl Pei ha voluto così diverso dagli altri soprattutto nella cosiddetta interfaccia Glyph (Glifo in italiano) che, a detta del suo creatore, rappresenta un nuovo modo di comunicare permettendo di ridurre al minimo il tempo trascorso sullo schermo. Sì, perché al posteriore c’è un esclusivo schema luminoso realizzato da 900 LED che si illuminano in base ad alcune azioni come una chiamata o anche le notifiche delle applicazioni o ancora lo stato della carica e molto altro. Addirittura basterà associare singoli contatti ad una suoneria con un modello Glyph unico di illuminazione per non perdere mai nulla di veramente importante.

Le altre specifiche tecniche lo configurano come uno smartphone medio gamma ma che in qualche modo si pone in alto nella graduatoria. Il motivo è semplice: possiede specifiche di rilievo che molti device della concorrenza non hanno. Partiamo ad esempio dal display perché il Phone (1) di Nothing ne possiede uno di tipo OLED da 6,55″ HDR10+ con frequenza di aggiornamento che spinge fino ai 120Hz in modo adattivo per rendere i contenuti più fluidi, più immersivi e chiaramente cercare di consumare il giusto in base proprio all’uso che se ne fa. A livello di potenza ci pensa il processore Qualcomm Snapdragon 778G+ che in questo caso non solo si propone per la massima potenza ed efficienza ma soprattutto è stato realizzato su misura per il Nothing Phone (1) affinché sia possibile usare la ricarica wireless e ricarica inversa, cosa che con altri device con questo chip non è possibile fare.

E parlando di ricarica rapida sappiate che Nothing Phone (1) possiede una batteria da 4.500 mAh che permettono di fare almeno 18 ore di utilizzo, secondo i dati dell’azienda, e due giorni in standby. Quello che interessa però sono i tempi di ricarica perché Phone (1) permette di avere il 50% di batteria in soli 30 minuti permettendo anche di alimentare altri device come gli auricolari ear (1) con potenza a 5W. La ricarica invece wireless permette di erogare fino a 15W con il supporto a qualsiasi caricatore standard di tipo Qi.

Oltre a questo chiaramente è supportata la rete veloce 5G ma soprattutto è stata inserita una Modalità Game Mode capace di adattare con precisione il suono alla grafica e ridurre al minimo le notifiche quando si gioca per la massima ”gaming experience” che sia coinvolgente e immersiva.

Non si può presentare uno smartphone senza che ci si interroghi sul suo comparto fotografico divenuto oggi fondamentale. Qui Nothing con Phone (1) fa una cosa un po’ diversa dagli altri e propone un comparto fotografico a due sensori che però sono due sensori di qualità. Sì, perché lo smartphone prevede una dual camera con sensori entrambi da 50 Megapixel di cui quello principale è l’ormai famoso Sony IMX766, usato già da altri brand nei loro device. È un sensore di qualità con apertura wide da f/1.8, doppia stabilizzazione dell’immagine (OIS+EIS) e video a colori a 10 bit.

Il secondo è sempre un sensore da 50 Megapixel Ultra Wide di Samsung (JN1) che permette di avere f/2.2, stabilizzazione elettronica e un angolo di ripresa a 114°. Vedremo in fase di recensione quale sarà il vero valore di questo comparto fotografico ma intanto sappiate che Nothing propone alcune funzioni utili oltre che divertenti come la ”Modalità Notte” o anche il ”Rilevamento Scena”. Oltretutto utilizzando al massimo i 900 LED della back cover in fase di scatto è possibile avere una fonte importante di luce per permettere di riprendere anche in situazioni di buio come se si avesse una ring light.

E poi c’è il sistema operativo ossia il Nothing OS che chiaramente si basa su Android ma che qui, come accaduto con OnePlus, risulta completamente ”liscio” ossia senza bloatware per un’esperienza davvero fluida. In questo caso Nothing ha cercato di realizzare un sistema operativo che fosse un tutt’uno con l’hardware in modo tale che ci fosse un unico linguaggio visivo con widget, font ma anche suoni e sfondi personalizzati che sono stati completamente progettati per renderli unici per il Phone (1). Su Nothing OS sarà possibile controllare tutte le app e i prodotti di terze parti direttamente dalle impostazioni rapide dello smartphone come se fossero predefinite.

Nothing Phone (1): prezzi e disponibilità

  • Nothing Phone (1) da 8+128GB solo versione Nera 499€
  • Nothing Phone (1) da 8+256GB versione Nera e Bianca a 529€
  • Nothing Phone (1) da 12+256GB (nei prossimi mesi) versione Nera e Bianca a 579€

  Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.