Lenovo e Lynx aiutano la trasformazione digitale di VHIT, che guarda all’industria 4.0

Another ICT Guy

Lenovo e Lynx aiutano la trasformazione digitale di VHIT, che guarda all’industria 4.0

Lenovo e Lynx Software Technologies hanno annunciato di aver raggiunto un accordo con VHIT, realtà italiana parte del gruppo Bosch specializzata nella produzione di componenti per il mondo dell’auto, per migliorare il controllo della qualità con telecamere e soft PLC.

Industria 4.0: VHIT sigla un accordo con Lenovo e Lynx

VHIT adotterà server edge ThinkSystem SE350 pensati per l’edge e, dunque, per la messa in opera in ambienti industriali (e non solo). Sono server compatti e dotati di una GPU in grado di supportare funzionalità di intelligenza artificiale. Il loro posizionamento vicino ai macchinari garantisce latenze minimali e, dunque, migliori prestazioni.

L’intento del progetto è quello di usare tali server per migliorare il controllo della qualità: le telecamere acquisiscono immagini dagli stabilimenti di produzione e dai magazzini della logistica per inviarle ai server, che le elaborano e rilevano eventuali problemi, riducendo i falsi negativi e accelerando i tempi delle decisioni.

La soluzione proposta da Lenovo e Lynx fa uso dei “soft PLC” (Programmable Logic Controller), che permettono dunque a VHIT di usare il software per PLC indipendentemente dall’hardware sottostante, così da poter fare debug più facilmente e ridurre i tempi di fermo.

Riccardo Sesini, digital transformation manager in VHIT, afferma che “a conferma del nostro impegno nell’adozione di applicazioni tecnologiche all’avanguardia per l’automazione industriale, siamo entusiasti di collaborare con Lenovo e Lynx per accelerare un nuovo sistema di controllo qualità sicuro e basato su IoT, inoltre stiamo migrando all’architettura soft PLC che sembra essere una configurazione molto promettente. Negli ambienti di produzione sempre più connessi, i produttori richiedono soluzioni sicure, versatili e che permettano la conservazione delle risorse. Lenovo e Lynx ci danno la possibilità di disporre di sistemi robusti, safety-critical e ad alta disponibilità, ecco perché questa collaborazione è stata la scelta più ovvia per aiutarci a compiere un altro importante passo verso l’automazione industriale e la digitalizzazione in modo sicuro e scalabile.”

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.