Dove finiscono i dipendenti licenziati da Tesla? Un grafico mostra chi ha fatto incetta di talenti

Another ICT Guy

Dove finiscono i dipendenti licenziati da Tesla? Un grafico mostra chi ha fatto incetta di talenti

Poche settimane fa la notizia aveva fatto il giro del mondo in poche ore: Elon Musk aveva comandato ai suoi di bloccare le assunzioni, ed anzi licenziare il 10% della forza lavoro, per un “cattivo presentimento” sull’economia.

La cosa si è concretizzata poco dopo, con i tagli che hanno riguardato più che altro gli impiegati stipendiati, e non i lavoratori a ore delle catene di montaggio, per salvaguardare i livelli di produzione più alti che mai.

Così diverse centinaia di dipendenti hanno dovuto lasciare Tesla, alcuni nonostante anni e anni di onorata carriera. Ma dove sono finiti? Ci viene in aiuto un post su Reddit, dove sono stati raccolti dei dati di Linkedin Navigator che mostrano le aziende che si sono accaparrate i talenti ex Tesla.

Tesla Lay-off

La spesa più grossa l’ha fatta Rivian, con ben 56 figure, probabilmente a caccia di professionisti in grado di sollevare le sorti dell’azienda che attraversa un momento difficile. Seguono poi Apple e Amazon a quota 51 che, seppur indirettamente, hanno interessi nel mondo dell’auto – e forse anche qualcosa di più nel caso della famigerata Apple Car.

Anche Lucid Motors ha siglato un numero discreto di contratti, 34, ed è interessante notare come lo stesso CEO Peter Rawlinson sia un ex ingegnere capo di Tesla. Troviamo poi diverse compagnie del mondo tech, Google, Meta, Microsoft, per arrivare poi addirittura a SpaceX, o ad altri protagonisti della mobilità come Boeing o Proterra.

Curioso come nessuno, o forse pochi non segnalati nel grafico, finiscano in case automobilistiche tradizionali, come BMW, Ford o General Motors. Potrebbe essere solo una coincidenza, oppure un chiaro segno dei diversi modi di impostare il lavoro: Tesla somiglia molto di più agli specialisti del mondo della tecnologia.



Tutte le migliori offerte di Amazon Prime Day 2022

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.