Preparate gli alimentatori, anche le Radeon 7000 consumeranno di più

Another ICT Guy

Preparate gli alimentatori, anche le Radeon 7000 consumeranno di più

Se da un lato sul terreno delle nuove NVIDIA GeForce RTX della serie 4000 si parla di consumi fino a 600 W, pare che anche sul fronte opposto l’asticella energetica sia pronta a salire. In una lunga intervista a Tom’s Hardware, Sam Naffziger di AMD ha confermato un aumento della potenza che dovrebbe avvicinarsi alla concorrenza.

Nell’intervista, Naffziger ha confermato un aumento dei consumi in particolar modo nella fascia alta della nuova gamma di GPU. Qualche tempo fa, d’altronde, si era parlato di un consumo fino ai 450 Watt, il che porterebbe l’erogazione della top di gamma per la serie Radeon 7000 di oltre 100 Watt più sopra rispetto all’attuale, la Radeon RX 6950 XT.

Navi 21, infatti, ha un TDP di 335 Watt ed è alimentata da un doppio connettore a 8 pin. L’aumento previsto per la nuova Navi 31 richiederebbe quindi un terzo connettore o in alternativa un connettore PCIe Gen 5 conformandosi allo standard ATX 3.0, un punto su cui tuttavia Naffziger non si è soffermato.

Ciò che invece sappiamo sulla nuova generazione di GPU è che le performance per Watt sono state aumentate del 50%. Con questi presupposti, in termini di prestazioni pure, la nuova generazione di GPU dovrebbe arrivare ad offrire un raddoppio rispetto a quella attuale.

L’arrivo delle nuove schede video è previsto per fine anno, ragione per cui senza dubbio otterremo maggiori informazioni nei mesi a venire. Per il momento, Naffziger ha sottolineato che la concorrenza dovrà spingere la potenza molto più in alto di quanto annunciato per fronteggiare la proposta di AMD.

Le nuove schede della serie Radeon 7000 saranno basate sull’architettura RDNA 3 ed il processo produttivo a 5 nm di TSMC. Saranno le prime schede a sfruttare un packaging a chiplet ereditato dalla gamma di CPU Ryzen di AMD. Avranno un’unità di calcolo riprogettata, una pipeline grafica migliorata e l’esclusiva AMD Infinity Cache di nuova generazione.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.