Vendite di tablet in lieve contrazione ma vanno malissimo i Chromebook

Another ICT Guy

Vendite di tablet in lieve contrazione ma vanno malissimo i Chromebook

Sono calate leggermente le vendite di tablet nel corso del primo trimestre 2022: la riduzione, rispetto allo stesso periodo del 2021, è del 3,9% come certifica IDC nella propria più recente analisi. Ben più consistente è stata invece la variazione al ribasso nelle vendite di dispositivi Chromebook: il calo è qui del 61,9% rispetto ai primi 3 mesi del 2021.

La dinamica di vendita dei tablet è giustificata in generale dalla domanda di mercato che è stata colmata nel corso dei trimestri precedenti, dove l’effetto sugli acquisti generato da pandemia globale e restrizioni era stato più netto. Per quanto riguarda le soluzioni Chromebook invece assistiamo alla conseguenza nel rallentamento della domanda di nuovi dispositivi da parte del mercato educational.

chuwihipadpro_720.jpg

E’ da segnalare, per IDC, il ruolo di alcuni produttori di dispositivi smartphone nel mercato dei tablet: vi sono entrati con proprie proposte che non sono ancora state capaci di incidere in misura rilevante in termini di volumi complessivi ma che evidenziano una chiara direzione: quella di costruire un ecosistema a proprio brand che metta in collegamento diverse tipologie di prodotti smart. Niente altro che quello portato avanti da Apple e Samsung, per citare due dei più noti esempi del settore, con le proprie soluzioni smartphone, tablet e wearables.

Apple continua a mantenere la prima posizione tra i produttori di tablet, con una quota di mercato del 31,5% nei primi 3 mesi del 2022. Samsung segue seconda con il 21,1% mentre Amazon si posiziona al terzo posto con il 9,6% del totale. Lenovo è quarta con il 7,8% mentre Huawei chiude quinta con il 5,8%. Samsung e Amazon sono le uniche due aziende nella top 5 che sono state capaci di incrementare i volumi di vendita rispetto ai primi 3 mesi del 2021; Apple ha seguito l’andamento in lieve contrazione del mercato mentre Lenovo e Huawei hanno visto nel trimestre in oggetto un calo dei volumi pari rispettivamente a circa il 26% e il 17%.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.