Il razzo NASA SLS per la missione Artemis I è rientrato al Vehicle Assembly Building

Another ICT Guy

Il razzo NASA SLS per la missione Artemis I è rientrato al Vehicle Assembly Building

Come abbiamo avuto modo di scrivere negli scorsi giorni il test Wet Dress Rehearsal (WDR) per il razzo spaziale NASA SLS non è stato completato con successo. Questo è dovuto a una serie di problemi trovati durante le prove, che sono durate diversi giorni. A causa dell’inconveniente anche la missione Artemis I verso la Luna, senza equipaggio, potrebbe essere posticipata da giugno ad agosto 2022.

nasa sls

Questa nuova complicazione e ulteriore ritardo ha alimentato nuovamente le critiche al progetto Space Launch System che ha visto crescere i costi di realizzazione e le tempistiche di lancio. Anche a causa di queste problematiche un nuovo allunaggio è previsto ormai non prima del 2026 (e forse anche oltre). Nonostante tutto la NASA e gli appaltatori stanno cercando di far volare questo sistema e suoi aggiornamenti fino al 2050 così da rendere le missioni meno costose e più prestazionali.

NASA SLS di Artemis I è rientrato nel VAB

Come sappiamo l’agenzia spaziale aveva sviluppato due strategie differenti per cercare di completare il Wet Dress Rehearsal del razzo spaziale. In particolare si era pensato di far rientrare il razzo al VAB per alcune riparazioni e poi farlo tornare il prima possibile alla zona di lancio per completare il WDR. Successivamente NASA SLS rientrerebbe ancora al VAB (Vehicle Assembly Building) per le ultime modifiche per poi puntare al lancio.

nasa sls

La seconda prevedeva di rientrare al VAB per un tempo più lungo e completare tutti i lavori necessari. A quel punto il razzo spaziale sarebbe stato portato fino alla zona di lancio per eseguire un WDR e poi successivamente il lancio senza rientrare al VAB. Alla fine a prevalere è stata la prima strategia che dovrebbe rappresentare anche la via più sicura (ma più lunga) per ottenere una missione di successo.

nasa sls

In particolare alle 23:54 del 25 aprile (ora italiana) il grande razzo NASA SLS ha lasciato il Launch Pad 39B del Kennedy Space Center per tornare al Vehicle Assembly Building. Il viaggio è durato circa 10 ore e si è concluso correttamente intorno alle 12:00 del 26 aprile (ora italiana). In questi giorni si procederà all’estensione delle piattaforme fisse del VAB per permettere l’accesso al razzo e alla capsula Orion.

nasa sls

A sinistra una foto storica del Saturn V delle missioni Apollo, a destra NASA SLS

Questo permetterà di lavorare alla sostituzione della valvola della sovrapressione dello stadio superiore (ICPS) che è risultata difettosa. Verrà poi anche sistemata la perdita nella zona della Mobile Launcher Platform che non ha permesso il caricamento corretto del propellente. Restando all’interno del VAB saranno anche eseguiti ulteriori controlli per cercare di portare a termine il WDR.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.