yeedi vac 2 pro evita gli ostacoli, aspira e lava la nostra casa

Another ICT Guy

yeedi vac 2 pro evita gli ostacoli, aspira e lava la nostra casa

E’ l’ultimo arrivato tra i robot per la pulizia della casa di yeedi, azienda asiatica che propone una ricca gamma di soluzioni per l’aspirazione e il lavaggio dei pavimenti. yeedi vac 2 pro è il classico robot aspirapolvere abbinato ad una piastra autovibrante con panno con la quale da poter intervenire in modo più energico ed efficace sulla superficie da trattare. In combinazione con la base di ricarica e autosvuotamento opzionale, permette di rendere ancora più automatizzata l’operazione di pulizia dei pavimenti di casa.

Il design esterno è speculare a quello degli altri prodotti yeedi: struttura circolare, una spazzola laterale per raccogliere lo sporco accumulato ai lati delle pareti e agli angoli, spazzola inferiore in gomma per la rimozione dello sporco presente sul pavimento e la sua aspirazione diretta nel serbatoio di raccolta. La base di autosvuotamento, accessorio opzionale, richiama in modo speculare quella di altri prodotti per l’aspirazione dei pavimenti: ricarica il robot una volta che si posiziona a contatto diretto e aspira, attraverso due aperture e un potente motore da 1.300 Watt, lo sporco raccolto nel serbatoio così che venga spostato nel sacchetto presente nella parte superiore. In questo modo, così dichiara yeedi, si ha la possibilità di raccogliere in media lo sporco di un mese per poi sostituire il sacchetto di raccolta con altro nuovo.

Una delle peculiarità di yeedi vac 2 pro è nella parte frontale, nella quale è integrato un sistema di riconoscimento ambientale via raggi infrarossi che viene utilizzato dal robot per gestire la modalità di evitamento degli ostacoli. Qualora sulla superficie sia presente un oggetto di qualche tipo, ad esempio una scarpa, questo accessorio permette di evitarne il contatto da parte del robot con il rischio che l’oggetto possa per qualche motivo danneggiarsi o semplicemente ostacolare l’operazione di pulizia. Il produttore indica che questo sistema è in grado di evitare oggetti dalle dimensioni inferiori a 3cm

Yeedi vac 2 pro utilizza una tecnologia di mappatura degli ambienti di tipo visuale, basata su una videocamera montata nella parte superiore che permette al robot di definire le proprie coordinate all’interno degli ambienti di casa e quindi procedere con la mappatura della superficie. La peculiarità di questo approccio è quella di fornire, sulla mappa visualizzata da APP, non solo indicazione della superficie effettivamente trattata dal robot durante l’operazione di pulizia ma anche di indicare in modo preciso la forma e i volumi interni delle singole stanze che compongono la nostra abitazione, così da meglio definirne la struttura complessiva.

Nella parte posteriore di yeedi vac 2 pro è possibile installare il sistema di lavaggio del pavimento, composto da una base vibrante sulla quale è fissato un panno in microfibra. Il meccanismo integra al proprio interno un piccolo serbatoio da 180ml di capacità, che eroga acqua durante il funzionamento così da inumidire il panno e di conseguenza praticare una più incisiva azione di pulizia del pavimento. La presenza di questo sistema per il lavaggio dei pavimenti è uno degli elementi che differenziano yeedi vac 2 pro dal modello yeedi vac 2, che invece adotta un tradizionale piatto fisso al quale è fissato un panno di lavaggio e che viene inumidito da un serbatoio per il liquido da 240ml di capacità.

La configurazione iniziale è molto semplice: una volta rimosso dalla confezione il robot è di fatto pronto all’uso, necessitando solo di venir acceso attraverso lo switch meccanico posizionato sotto il pannello e configurato da APP. La procedura richiede solo pochi minuti di tempo, completata la quale il robot è pronto per iniziare la pulizia.

Una volta che è stata portata a termine la prima operazione di pulizia viene generata la mappa della nostra abitazione, divisa già in locali così come riconosciuti dalla APP. Ad ogni locale può essere poi indicato il nome che ne indica la destinazione d’uso, utile per eseguire operazioni di pulizia o lavaggio specifiche in uno o solo alcuni di essi, anche selezionando un ordine che il robot deve seguire spostandosi da un locale all’altro.

   

Non mancano le tipiche opzioni avanzate per la configurazione delle operazioni di pulizia: dalla potenza di aspirazione al livello di rilascio dell’acqua dal serbatoio per il lavaggio dei pavimenti, sino alla selezione di aree di esclusione della pulizia. Al termine di ogni lavaggio viene generata una schermata di riepilogo, con indicazione delle principali metriche e una indicazione sulla mappa delle aree trattate dal robot.

Ruotando il robot possiamo apprezzare la struttura di aspirazione, basata su una spazzola laterale a setole lunghe e morbide abbinata alla spazzola inferiore a contatto con il pavimento, attraverso a quale il motore di aspirazione rimuove lo sporco presente sul pavimento inviandolo al serbatoio di raccolta. Sui lati possiamo scorgere i sensori anticaduta, utili in presenza di scale nell’abitazione, oltre a quello per i tappeti.

Il motore di aspirazione ha una potenza di 3000Pa, valore che è più che adeguato a garantire una efficace aspirazione della superficie di casa sia con pavimenti tradizionali come con parquet. Il sistema integrato verifica la presenza di tappeti, aumentando la potenza di aspirazione al massimo così da intervenire in modo ancora più efficace su questo tipo di superficie. Il sensore che rileva i tappeti interviene poi in modo opposto quando viene installato il sistema di lavaggio dei pavimenti, evitando che il robot vada a passare sui tappeti e in questo modo possa bagnarli.

Il pattern di pulizia all’interno di un locale prevede una fase iniziale di pulizia dell’intero perimetro del locale, così da definire al meglio l’area che verrà trattata. In seguito il robot percorre tutta la superficie della casa con un pattern a righe orizzontali, eseguendo passaggi molto vicini tra di loro così da aspirare al meglio sfruttando la spazzola inferiore. Osservando il robot in funzione l’impressione che se ne deriva è quella di un funzionamento molto preciso, che tiene conto dell’intera superficie a disposizione evitando che alcune aree possano venir saltate.

Il sistema di lavaggio dei pavimenti garantisce un risultato finale valido, superiore per qualità a quello dei classici sistemi con panno trascinato. Il piatto vibrante permette al panno di meglio lavorare sulla superficie, con l’alta frequenza di movimento (480 volte al minuto) che assicura un’azione incisiva nella rimozione dello sporco superficiale: tale risultato è proprio frutto della vibrazione del piatto sul quale è installato il panno che replica l’azione tipica di un panno per pavimenti passato manualmente risultando essere, stando a quanto indicato dall’azienda, ben 5 volte più veloce nella sua azione.

Se l’obiettivo è quello di provvedere ad una pulizia della superficie molto marcata è bene programmare più di un passaggio, operazione accessibile direttamente dalla APP yeedi, provvedendo al termine a ripristinare il liquido all’interno del serbatoio e a lavare il panno così da renderlo pronto per una nuova operazione.

Il sistema di anticollisione montato frontalmente a yeedi vac 2 pro funziona in modo molto efficace: rileva la presenza di potenziali ostacoli sul pavimento, adattando il suo movimento di conseguenza in modo da evitare possibili contatti. Funziona molto bene tanto con oggetti fissi, come una scarpa o un libro, quanto con altri elementi come le gambe di sedie e tavoli evitando che possa andare a bloccarsi richiedendo un intervento manuale per venir sbloccato e ripristinato.

yeedi vac 2 pro è disponibile in vendita al prezzo ufficiale di 449€; la stazione di ricarica e autopulizia del serbatoio è offerta come accessorio a parte al prezzo di 199€. Si tratta di listini interessanti nel confronto con i prodotti concorrenti dalle caratteristiche simili, grazie anche alla presenza del sistema di pulizia dei pavimenti basato su piastra autovibrante che si rivela essere ben più efficace del tradizionale e più semplice panno installato nella parte posteriore del robot che agisce a sfregamento sul pavimento. Nel periodo iniziale di lancio l’azienda propone il robot con un coupon di sconto di 70€, che ne porta il prezzo a 379,99€.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.