Un nuovo supercomputer cinese con 40 milioni di core pronto a sfidare Fugaku?

Another ICT Guy

Un nuovo supercomputer cinese con 40 milioni di core pronto a sfidare Fugaku?

Studiosi provenienti da ogni parte della Cina hanno messo le mani su un nuovo supercomputer che si candida a diventare il più potente al mondo. Evoluzione del Sunway TaihuLight, il nuovo HPC (High Performance Computing) conta più di 40 milioni di core e potrebbe sopravanzare il giapponese Fugaku al vertice dei sistemi più veloci del pianeta.

Il Sunway TaihuLight è attualmente il primo supercomputer cinese ed è il quarto supercomputer più potente al mondo: al suo interno ci sono processori sw26010 per un totale di 10,6 milioni di core. In questo caso i ricercatori hanno avuto accesso a una versione aggiornata della CPU, chiamata sw26010pro, non solo più potente ma presente anche in maggior numero, configurando così un inedito sistema con “circa 40 milioni di core eterogenei” come si legge in un documento

L’utilizzo del supercomputer è stato deputato a “risolvere la sfida al complesso problema quantistico a molti-corpi”. Il “problema” richiede calcoli estremamente complessi e in una quantità a dir poco considerevole. Gli scienziati hanno appurato quanto i nuovi sistemi di deep learning possano semplificarne (si fa per dire) e ridurne la quantità velocizzando la ricerca.

I ricercatori hanno definito il nuovo colosso semplicemente come il “nuovo supercomputer Sunway”. Il nuovo processore si compone di sei Core Group (CG) collegati a un NoC (Network on Chip) ad anello. Ogni CG contiene un core per la gestione dei processi (MPE) ed un cluster di 64 unità di elaborazione collocate in una rete 8 x 8. In sostanza, sei gruppi da 64 core per un totale di 384 core per ogni singolo anello.

Il numero di core quattro volte maggiore rispetto al Sunway TaihuLight non significa, automaticamente, che la potenza è quattro volte superiore: va infatti considerata anche una possibile evoluzione dell’architettura. A ogni modo, il nuovo sistema potrebbe avvicinarsi ai 537.212 TFlops del Fugaku, basato su 7,6 milioni di core (il processore è un A64FX di Fujitsu basato su architettura ARM a 64 bit).

La prossima classifica TOP500 sarà pubblicata a giugno, non rimane quindi che attendere i risultati e vedere se il nuovo supercomputer riuscirà a spodestare il famigerato Fugaku riportando la Cina sul tetto del mondo.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.