Viaggio alla scoperta di Area Science Park, il centro tecnologico triestino

Another ICT Guy

Viaggio alla scoperta di Area Science Park, il centro tecnologico triestino

Su Edge abbiamo già parlato di Area Science Park, istituto di ricerca scientifica e tecnologica con sede a Trieste che offre supporto alle startup aiutandole a trasformare le loro idee in progetti di business concreti. È l’ente che da ormai qualche anno, tramite il suo incubatore Innovation Factory, organizza la Missione Italiana delle startup al CES

Abbiamo incontrato a Trieste Fabrizio Rovatti, Managing Director di IF, per meglio comprendere quali sono le attività che svolgono Area Science Park e il suo incubatore. 

L’intervista a Fabrizio Rovatti di Innovation Factory

Area Science Park, una realtà che va avanti da 40 anni

La fondazione di Area Science Park risale al 1978, fato che lo rende uno dei primi parchi scientifici e tecnologici del Paese e dell’Europa. In breve tempo, ha iniziato a popolarsi di ricercatori e aziende, che avevano qui i laboratori dove studiavano le innovazioni che intendevano portare sul mercato. 

In breve tempo, ci siamo resi conto che era opportuno gestire e inventare progetti e processi che favorissero l’innovazione“, ci spiega Rovatti, sottolineando che questa è stata la spinta per l’evoluzione di ASP, che oggi è un ente statale di ricerca, che afferisce al Ministero dell’università e della ricerca. 

Area science park rovatti

Quattro le linee di azione del centro. La principale è la gestione e lo sviluppo del parco scientifico e tecnologico, che include due campus nei quali lavorano 2.600 persone e circa 70 fra aziende e centri di ricerca.La seconda linea è quella della ricerca e dell’innovazione, con alcuni nuovi filoni di ricerca e con tutte le attività relative all’innovazione, tese ad aiutare  le imprese a rimanere competitive sul mercato.

area science park

Il terzo filone è relativo alle piattaforme scientifiche e tecnologiche, a partire dal sincrotone, di cui abbiamo parlato qui, a cui recentemente sono state aggiunte le piattaforme relative alla genomica,ed epigenomica, alla biologia strutturale, ai materiali innovativi e ai Big Data,mentre l’ultima linea di azione è probabilmente quella per cui Area Science Park è entrata in contatto con Edge9: il supporto alle startup. “Le aiutiamo a crescere, fino ad arrivare a proporre le loro idee a livello internazionale“, spiega Rovatti. 

L’obiettivo è aiutare a innovare

Molte delle azioni che facciamo sono rivolte a portare innovazione all’interno dell’impresa e a gestirla, soprattutto nella piccola impresa“, prosegue il manager, sottolineando che le realtà di dimensioni più piccole sono inevitabilmente quelle che maggiormente sentono la necessità di venire accompagnate nel comprendere e gestire l’innovazione. Le imprese già ben strutturate sono infatti abituate a gestire l’innovazione che producono mentre quelle più piccole faticano maggiormente a capire come rimanere sul mercato. Area Science Park le supporta aiutandole a comprendere cosa è innovazione e come inserirla in maniera efficace all’interno dell’impresa. 

Negli anni passati è stato fatto molto con industria 4.0, ma si può fare molto di più. Il passaggio che stiamo cercando di far fare a queste imprese è aiutarle a comprendere come gestire al meglio [in ottica di business] tutti i dati di cui sono in possesso“. Come? Attraverso il digital innovation hub regionale, al cui interno sono presenti quattro poli gestiti direttamente da ASP, che rappresentano per le imprese un punto di accesso a mondi che ancora non conoscono a fondo. “Qui le imprese si confrontano coi nostri colleghi in un ottica non commerciale per capire qual è la migliore soluzione digital che potrebbero adottare e come fare il percorso che le porta ad adottarle“.

area science park

In pratica, Area Science Park svolge il delicato compito di capire le esigenze delle piccole imprese comprendere quali tecnologie sono le più adatte per raggiungere l’obiettivo. E parliamo sia di tecnologie già presenti sul mercato, sia di altre che possono essere sviluppate appositamente per concretizzare le visioni. 

CES 2022: Area Science Park tira le somme

L’edizione 2022 del CES è stata molto particolare, a causa della pandemia ancora in corso. “È stato un tentativo di tornare alla normalità“, afferma Rovatti. “Un tentativo riuscito di tornare in presenza a Las Vegas. Riuscito perché pur essendo presenti meno realtà rispetto ai precedenti anni, la presenza è stata di qualità“. Tanto che dopo agli incontri effettuati in fiera con i potenziali investitori ne sono seguiti altri successivamente, a distanza. 

Ma concretamente, quali esempi di successo può portare ASP sotto il profilo del supporto alle startup? Rovatti ne cita due, Amped e Modefinance, entrambe ben presenti sul mercato.

amped area science park

La prima ha visto il successo con il suo software per il miglioramento dei video destinato alle analisi forensi e oggi conta una trentina di dipendenti a un ufficio anche a New York, grazie anche a una crescita del 30% anno su anno nell’ultimo lustro. 

modefinance startup

Modefinance, invece, è la prima fintech che si è accreditata come agenzia di rating europea e che offre servizi di credit rating erogati attraverso una piattaforma proprietaria brevettata. Dalla sua fondazione, Modefinance cresce del 50% ogni anno e oggi ha già al suo interno 50 dipendenti. 

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.