Il cambiamento climatico nel doodle di Google! Le immagini che cambiano dal 1980 ad oggi

Another ICT Guy

Il cambiamento climatico nel doodle di Google! Le immagini che cambiano dal 1980 ad oggi

Oggi si celebra la Giornata della Terra e lo si fa in un momento storico decisamente difficile che vede un cambiamento climatico agli eccessi, il quale sembra non avere più possibilità di ritorno. Si celebra la Giornata della Terra dal 1970, esattamente dal 22 aprile, e come sempre Google è molto vicina a queste celebrazioni con il suo classico e conosciuto doodle che primeggia nelle ricerche internet di tutti coloro che usano il motore di ricerca del colosso di Mountain View. L’animazione nel doodle di oggi mostra la ‘ferocia’ del cambiamento climatico e viene descritta come una delle questioni più urgenti dei nostri tempi che permettere tutela del Pianeta e di chi ci vive quotidianamente.

Il doodle di Google di oggi mostra immagini spiazzanti

Google ha pensato bene di mettere di fronte a tutti i suoi utenti immagini forti e spiazzanti che possano in qualche modo mettere alla corda chi vive tutti i giorni questo Pianeta in forte difficoltà. Una successione di immagini prelevate da timelapse di Google Earth permettono di osservare il vero cambiamento climatico che nel corso degli anni ha colpito la Terra. In questo caso vengono mostrati i quattro luoghi simbolo di questa ‘guerra’ contro il benessere climatico: il ghiacciaio del Kilimangiaro (Tanzania) e della Groelandia ma anche la distruzione della foresta Harz (Germania del Nord) e ancora lo sbiancamento dei coralli alle Lizard Island.

Sono immagini che devono far riflettere e non solo nelle ore che verranno mostrate da Google. Oggi, durante la Giornata della Terra, ma anche nei prossimi giorni e nelle prossime settimane perché si deve prendere consapevolezza che la Terra è cambiata e che se non si fa qualcosa per modificare le nostre abitudini nefaste per lei, il futuro dei nostri figli e dei loro figli sarà davvero in pericolo. E non è retorica ma realtà.

La Giornata della Terra ha avuto sempre un sapore un po’ amaro che si è andato fortificando negli ultimi anni ancora di più per colpa della gravità della situazione. È ormai scientificamente provato che l’aumento delle temperature globali di 1,1°C rispetto a prima della rivoluzione industriale sia stato provocato dalle intense attività umane. L’aumento delle alluvioni come anche gli incendi e altri fenomeni che purtroppo quotidianamente si fanno spazio nelle cronache di tutto il mondo, non sono altro che il risultato di un accanimento nei confronti di quello che è invece un mondo che deve essere rispettato.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.