Ferrari 296 GTS: l’ibrida V6 del cavallino, ora anche con tetto apribile

Another ICT Guy

Ferrari 296 GTS: l’ibrida V6 del cavallino, ora anche con tetto apribile

A giugno dello scorso anno è stata presentata al Mondo la nuova Ferrari 296 GTB. Questo modello portava con sé almeno una novità: un motore V6 unito alla tecnologia ibrida. Come già accaduto per altre versioni i clienti della casa del cavallino non si accontentano della versione berlinetta ma vogliono il modello con tetto apribile. Per questo è stata presentata proprio in questi giorni la nuova Ferrari 296 GTS.

Anche in questo caso troviamo un tetto in metallo apribile (come per altri modelli come 812 GTS, 488 Pista Spider e altre del recente passato). Con il tetto chiuso la linea non risente della differenza rispetto alla versione GTB. Ovviamente qui viene offerta maggiore versatilità di utilizzo quando il meteo lo consente. Di seguito tutte le informazioni su questo nuovo modello Ferrari.

ferrari 296 gts

Ferrari 296 GTS: auto ibrida con motore V6 e tetto apribile

Partendo dal motore della nuova GTS, sappiamo che è un V6 da 2992 cm³ con inclinazione delle bancate di 120° che consente di raggiungere i 663 cv. Anche se alcuni potrebbero “storcere il naso” per la mancanza di un V8 o addirittura di un V12, bisogna sempre fare i conti con le regolamentazione sulle emissioni che colpiscono anche le case automobilistiche di super-sportive. La coppia massima è pari a 740 Nm a 6250 rpm (il regime massimo è di 8500 rpm).

ferrari 296

A chi non bastassero i 663 cv del motore termico, la nuova Ferrari 296 GTS (come la sorella berlinetta) può garantire 830 cv complessivi grazie alla batteria ad alto voltaggio con capacità di 7,45 kWh. Le prestazioni sono da sportiva con uno scatto da 0-100 km/h in 2,9″, 0-200 km/h in 7,6″ e velocità massima di oltre 330 km/h. In modalità eDrive (solo elettrico) si possono raggiungere i 135 km/h.

ferrari 296 gts

Il tutto può essere gestito dal computer di bordo con l’utente che può personalizzare la dinamica del veicolo per permettere un maggiore controllo o una guida più rilassata da granturismo. Per esempio c’è un cambio doppia frizione F1 DCT a 8 rapporti mentre con sotto la sigla eSSC vengono riuniti i sistemi elettronici come il controllo della trazione elettronico, il differenziale elettronico, l’SCM, il FDE2.0, l’EPS, l’ABS Evo e il sistema di recupero dell’energia.

Alcune delle particolarità della Ferrari 296 GTS

Le dimensioni della GTS sono pari a 4565 x 1958 mm con un passo di 2600 mm e un’altezza di 1191 mm. Il rapporto peso/potenza a secco è pari a 1,86 kg/cv con un peso complessivo che è di 1540 kg (sempre a secco). La distribuzione dei pesi è pari a 40,5%/59,5 % anteriore-posteriore.

ferrari v6

Per gestire il peso e la potenza della Ferrari 296 GTS vengono impiegati pneumatici 245/35ZR 20 J9.0 all’anteriore e 305/35ZR 20 J11.0 al posteriore. Per quanto riguarda i freni invece ci sono dischi da 398 mm di diametro (anteriore e 360 mm al posteriore). La frenata da 200-0 km/h avviene in 107 metri.

Dietro la testa degli occupanti c’è un arco che fa parte dello studio aerodinamico dell’automobile e che si ispira alla 250 Le Mans (quando il tetto è chiuso). Come spesso accade, Ferrari non utilizza sui modelli stradali grosse ali fisse per generare carico (o utilizzo come aerofreno). Anche in questo caso è presente un’ala mobile attiva che punta ad aumentare il carico fino a 100 kg mentre quando chiusa è pensata per essere in configurazione low-drag.

ferrari

Il telaio della Ferrari 296 GTS è stato rivisto rispetto alle precedenti spider per la massima rigidezza torsionale con modifiche alla zona dei montanti e a quella dei longheroni. Gli interni prendono spunto dalla SF90 Stradale con meno componenti analogiche e lasciando spazio alla parte digitale.

ferrari 296 gts

Per chi volesse un’ulteriore spinta verso la vocazione sportiva potrà poi scegliere l’Assetto Fiorano. Questo prevede nuove appendici aerodinamiche anteriori in fibra di carbonio, riduzione complessiva del peso (di oltre 8 kg) e ammortizzatori Multimatic a regolazione fissa. In questo caso ci potrà anche essere la scelta di una livrea storica dedicata alle competizioni.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.