Apple blocca le firme su iOS 15.4 dopo il rilascio della 15.4.1: downgrade non più possibile

Another ICT Guy

Apple blocca le firme su iOS 15.4 dopo il rilascio della 15.4.1: downgrade non più possibile

Lo scorso 31 marzo Apple ha rilasciato iOS 15.4.1, che ha corretto principalmente il fastidioso battery drain introdotto con la versione precedente. In seguito al rilascio della nuova patch l’azienda ha bloccato le firme su iOS 15.4, una procedura standard per l’azienda di Cupertino che impedisce agli utenti di eseguire il downgrade a una versione precedente.

E’ la prassi per Apple: il team di sviluppo blocca regolarmente la firma delle versioni precedenti degli aggiornamenti software dopo l’uscita di nuove versioni. Una coercizione, in pratica, ma anche una procedura che può essere considerata importante soprattutto per gli utenti meno pratici, incoraggiando tutti a mantenere aggiornati i propri dispositivi e quindi maggiormente protetti da bug, comportamenti anomali (proprio come il battery drain di iOS 15.4) o vulnerabilità di sicurezza. Apple ha anche smesso di firmare il software tvOS 15.4 e HomePod 15.4.

iOS 15.4, bloccate le firme in favore dell’aggiornamento a iOS 15.4.1

iOS 15.4 è stato un aggiornamento importante all’interno dei rilasci dell’ultima release major del sistema operativo di iPhone. Fra le sue novità principali lo sblocco concesso anche quando si indossa una mascherina, insieme a nuovi personaggi per le emoji, Universal Control (su iPadOS) e altro. Con iOS 15.4.1 è stato migliorato sensibilmente il consumo energetico e sono state corrette altre falle nate con l’ultima versione, come ad esempio quella su AppleAVD che poteva consentire a un’applicazione di eseguire codice arbitrario con privilegi del kernel. Apple ha dichiarato che questo exploit, nello specifico, potrebbe essere stato sfruttato attivamente, quindi l’aggiornamento a iOS 15.4.1 è caldamente consigliato.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.