Apple Mac Studio ufficiale con M1 Ultra: uno sproposito di potenza al servizio dei creativi

Another ICT Guy

Apple Mac Studio ufficiale con M1 Ultra: uno sproposito di potenza al servizio dei creativi

Durante l’evento Peek Performance Apple ha tolto i veli da Mac Studio e Studio Display, un sistema desktop e un monitor esterno pensati per i creativi professionisti. Il primo viene proposto con il processore Apple M1 Ultra – annunciato qualche minuto prima – o in una versione meno potente con Apple M1 Max, all’interno di uno chassis elegante e decisamente compatto.

Caratteristica peculiare del sistema desktop compatto è la sua potenza di calcolo, attraverso i due processori summenzionati. Il nuovo Apple M1 Ultra, nella fattispecie, può garantire una memory bandwidth di 800Gbps, con un quantitativo di memoria unificata massima di 128GB. Al suo interno troviamo una CPU da 20-core con 16-core ad alte prestazioni, abbinata a una GPU da 64GB. Secondo quanto dichiarato da Apple consente prestazioni “quasi” otto volte superiori rispetto al primo Apple M1, che possiamo trovare anche su Mac Mini. Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al nostro approfondimento di Apple M1 Ultra.

Apple Mac Studio e Studio Display, connubio perfetto per i creativi

Non è di certo da sottovalutare Apple M1 Max, fino a pochissimo tempo fa il processore top di gamma. Secondo quanto dichiarato dal produttore Mac Studio con M1 Max vanterà prestazioni del 50% superiori rispetto a un Mac Pro con una CPU Xeon da 16-core, e 2,5 volte superiori rispetto a un iMac da 27 pollici con il processore più potente della gamma (il Core i9 da 10-core), che diventano 3,8 volte superiori con la variante con M1 Ultra. Non sono specificati da Apple, però, i test con cui sono stati ottenuti i risultati.

Il sistema desktop può inoltre vantare al posteriore quattro porte Thunderbolt 4, una porta Ethernet da 10Gb, due porte USB Type-A (quindi full-size), una porta HDMI e un jack audio. Sul piano delle connessioni wireless abbiamo invece Wi-Fi 6 e Bluetooth 5. La variante con CPU M1 Mac avrà due porte USB Type-C sulla parte frontale, mentre quella con M1 Ultra potrà beneficiare al loro posto di due porte Thunderbolt 4. Entrambe presentano frontalmente anche un lettore di schede di memoria SD.

Ricavato da un unico blocco in alluminio estruso, Mac Studio ha un ingombro di 19,7 x 19,7 cm e un’altezza di 9,4 cm, occupando pochissimo spazio rispetto ad altri sistemi dalle prestazioni comparabili. Apple ha curato anche l’aspetto della dissipazione termica, che si compone di una doppia ventolasu due lati, canali dei flussi d’aria ottimizzati e oltre 4 mila perforazioni sul retro e sul fondo. Tutti i sistemi lavorano insieme per guidare l’aria attraverso i componenti interni, raffreddando tutti i chip in maniera “silenziosa”, secondo quanto promesso dal produttore. Il sistema viene proposto al primo avvio con macOS Monterey 12.3.

Mac Studio è stato svelato insieme al nuovo Apple Studio Display, un monitor esterno che garantisce chiaramente piena compatibilità con il nuovo desktop. Studio Display viene dipinto dalla Mela come “il compagno perfetto per Mac Studio”, ma si abbina a meraviglia anche a ogni altro Mac. Il suo display è un Retina 5K da 27″, presentando anche una videocamera da 12MP con ultra-grandangolo e Inquadratura automatica, e suono ad alta fedeltà con sei altoparlanti e audio spaziale.

Il design completamente in alluminio è di tipo all-screen, quindi con bordi sottili e profilo ridotto. Lo stand integrato permette di inclinare il display fino a 30°, con il monitor che viene proposto anche con un supporto a inclinazione e altezza regolabili con braccio controbilanciante. È disponibile anche un adattatore VESA opzionale utilizzabile sia in verticale sia in orizzontale. Sul piano tecnico il display dovrebbe garantire 600 nit di luminanza massima, il supporto alla gamma P3 e oltre un miliardo di colori. E’ presente anche la tecnologia True Tone, che regola in automatico la temperatura colore del display in base alla luce ambientale.

Sul pannello è inoltre integrato un rivestimento antiriflesso che permette di avere una bassa riflettanza, con la scelta opzionale del vetro con nanotexture (che abbiamo già visto su Pro Display XDR) che diffonde la luce per ridurre al minimo i riflessi e ottimizzare la qualità delle immagini in ogni circostanza.

Nella scocca è presente il chip A13 Bionic, che gestisce la videocamera ultra grandangolare da 12 MP e tutte le sue funzioni (come Inquadratura automatica) e il sistema audio. Quest’ultimo si compone di 6 altoparlanti ad alta fedeltà (4 woofer force-cancelling e 2 tweeter), supporto al Dolby Atmos e tre microfoni in array “di qualità professionale”, secondo il produttore. Sul piano della connettività abbiamo invece 3 porte USB-C e 1 porta Thunderbolt (in grado di fornire 96W di alimentazione). In abbinamento al design del monitor la tastiera Magic Keyboard con Touch ID, Magic Trackpad e Magic Mouse sono ora disponibili anche nella nuova versione argento e nero.

Apple Mac Studio e Studio Display, prezzi e disponibilità

I nuovi Mac Studio e Studio Display sono disponibili da oggi sul sito ufficiale Apple e tramite l’app Apple Store, con le prime consegne che avverranno il 18 marzo, quando saranno disponibili anche in alcuni Apple Store e Rivenditori Autorizzati Apple. Il prezzo di Mac Studio è a partire da 2.349€, mentre Studio Display viene proposto a 1.799€.

Il desktop può essere abbinato a Magic Keyboard con Touch ID e tastierino numerico (prezzo di 205€), Magic Trackpad (prezzo di 155€) e Magic Mouse (prezzo di 109€) nella nuova versione argento e nero. Ricordiamo che con Apple Trade In è possibile permutare il proprio computer in cambio di un credito anche per l’acquisto di un nuovo Mac Studio.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.