BBC: trasmissioni in onde corte in Russia dopo il blocco ai siti web

Another ICT Guy

BBC: trasmissioni in onde corte in Russia dopo il blocco ai siti web

La BBC sta ricorrendo alla trasmissione di notiziari via radio in onde corte in Russia dopo che il governo ha bloccato l’accesso a diversi siti web stranieri, tra cui quello della stessa BBC. Lo riferisce il Guardian, confermando delle notizie già diffuse dall’agenzia di stampa statale russa RIA.

La BBC aveva annunciato che avrebbe riutilizzato la tecnologia di trasmissione tipica dell’era della seconda guerra mondiale poche ore prima del blocco all’accesso ai propri siti web. Le trasmissioni in onde corte utilizzano frequenze in grado di far viaggiare il segnale su lunghissime distanze e sono accessibili tramite apparecchi portatili e radio. La trasmissione radiofonica a onde corte della BBC può essere trovata sulla frequenza di 15735 kHz dalle 18:00 alle 20:00 e su 5875 kHz da mezzanotte alle 2:00, secondo il fuso orario dell’Ucraina. Le notizie verranno lette in inglese e saranno disponibili a Kiev e in alcune parti della Russia non meglio specificate.

BBC

Le trasmissioni radio in onde corte hanno una lunga storia in abbinamento ai conflitti. Sono state utilizzate nella seconda guerra mondiale e durante certe fasi della Guerra Fredda, mentre la BBC ha interrotto questo tipo di trasmissioni nel 2008 dopo averle usate per 76 anni. In Italia, pochissime emittenti trasmettono ancora in onde corte, tra queste Radio Vaticana.

Secondo il Guardian, oltre a bloccare BBC News, il Servizio federale per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa Roskomnadzor ha anche limitato l’accesso all’agenzia indipendente Meduza, alla tedesca Deutsche Welle Radio Free Europe/Radio Liberty.

Secondo la BBC, negli ultimi giorni si è verificata un’impennata del traffico proveniente dalla Russia verso i suoi contenuti. In particolare, il traffico verso le news in lingua russa è triplicato nell’ultima settimana, mentre per i contenuti in lingua inglese si è registrato un aumento del 252% degli accessi dalla Russia.

L’account Twitter della BBC russa consiglia inoltre ai cittadini resident in Russia di scaricare le sue app iOS e Android come soluzione alternativa per accedere alle notizie online della BBC. Nel 2019, la società ha anche lanciato un dominio Tor Onion, progettato per offrire un modo più sicuro, con prestazioni più elevate e capace di aggirare la censura per accedere al proprio sito Web tramite i browser Tor. L’attuale dominio Tor della BBC è: https://www.bbcnewsd73hkzno2ini43t4gblxvycyac5aw4gnv7t2rccijh7745uqd.onion.

La misura del governo russo rispetto agli organi di informazione stranieri si aggiunge alla chiusura nei giorni scorsi di emittenti e testate che criticano l’invasione dell’Ucraina. Facebook, Twitter, Play Store, App Store, Wikipedia e altre risorse appartenti a proprietà straniere sono stati oscurati o non sono raggiungibili in Russia ormai da diversi giorni.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.