SUSE annuncia Liberty Linux: supporto centralizzato anche per Red Hat Enterprise Linux e CentOS

Another ICT Guy

SUSE annuncia Liberty Linux: supporto centralizzato anche per Red Hat Enterprise Linux e CentOS

Con la fine del supporto a CentOS sono molte le alternative che sono comparse: le più note sono certamente Rocky Linux e AlmaLinux. Si aggiunge ora un contendente a sorpresa: SUSE. L’azienda tedesca ha infatti annunciato il lancio di SUSE Liberty Linux, un piano di supporto a pagamento per le aziende che lavorano con più distribuzioni Linux e che include anche CentOS.

SUSE Liberty Linux evita il vendor lock-in anche nel mondo Linux

Anche il mondo Linux ha le sue forme di vendor lock-in, in particolare quando si parla di contratti di supporto per le aziende. Per contrastare queste situazioni SUSE ha annunciato Liberty Linux, un servizio per le aziende che fornisce supporto per varie distribuzioni: oltre a SUSE Enterprise Linux e openSUSE, il supporto è previsto anche per altre distribuzioni non sviluppate da SUSE come Red Hat Enterprise Linux e CentOS.

Le aziende che abbiano bisogno di supporto per le proprie attività, dunque, hanno ora un’opzione in più a cui rivolgersi. Liberty Linux include patch di sicurezza per tutte le distribuzioni supportate, assieme a SUSE Manager, un sistema di gestione dell’infrastruttura in grado di automatizzare e gestire in maniera centralizzata molti dei compiti principali come riavvii, installazione di patch, cambi nella configurazione e costruzione di immagini di sistema.

SUSE non ha pubblicato informazioni sul prezzo nella pagina dedicata.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.