NVIDIA Founders Edition, i prezzi aumentano fino a 100 euro. Colpa del ‘tasso di cambio’

Another ICT Guy

NVIDIA Founders Edition, i prezzi aumentano fino a 100 euro. Colpa del ‘tasso di cambio’

NVIDIA ha aumentato il prezzo delle GeForce RTX 3000 Founders Edition in vendita sul suo sito fino a 100 euro. interrogata in merito, l’azienda statunitense ci ha risposto in questo modo: “I nostri prezzi indicativi sono in dollari statunitensi e sono soggetti alle fluttuazioni del tasso di cambio. Ciò ha causato un piccolo riallineamento in alcuni paesi. Invitiamo a controllare la pagina locale del prodotto per avere i prezzi più aggiornati, comprensivi delle tasse regionali dell’Unione Europea”.

NVIDIA ha creato versioni Founders Edition dei modelli GeForce RTX 3060 Ti, RTX 3070, RTX 3070 Ti, RTX 3080, RTX 3080 Ti e RTX 3090, non della RTX 3060 e così sarà anche per la RTX 3050 in arrivo nei prossimi giorni. Il listino delle Founders Edition sale dal 2% al 6,5% circa, il che significa che si va dai 10 euro di rincaro per la RTX 3060 Ti ai 100 euro della RTX 3090. Ecco una tabella che riassume il tutto:

  Prezzo precedente Nuovo prezzo Aumento di prezzo Aumento percentuale (arrotondato)
GeForce RTX 3060 Ti 429 Euro 439 Euro +10 Euro +2%
GeForce RTX 3070 519 Euro 549 Euro +30 Euro +6%
GeForce RTX 3070 Ti 619 Euro 649 Euro +30 Euro +5%
GeForce RTX 3080 719 Euro 759 Euro +40 Euro +5,5%
GeForce RTX 3080 Ti 1199 Euro 1269 Euro +70 Euro +6%
GeForce RTX 3090 1549 Euro 1649 Euro +100 Euro +6,5%

Certo, va detto che i prodotti sul sito NVIDIA risultano esauriti, quindi non si corre il rischio di pagarli di più (ridiamo per non piangere…), ma in ogni caso quando ci sono è probabilmente l’unico posto in cui acquistarli a prezzi “umani”. Questo aumento si configura come l’ennesima brutta notizia per il già falcidiato mercato delle GPU (shortage, mining e scalper), ancora ben lungi dal tornare alla normalità.

Tra l’altro, l’incremento del prezzo delle Founders Edition arriva dopo l’annuncio della GeForce RTX 3090 Ti, una scheda video in predicato di uscire a fine gennaio ma che è stata apparentemente rimandata a causa di presunti problemi al BIOS e all’hardware. Poco male perché i primi prezzi circolati sono “da paura“.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.