Risolto il ”mistero” della strana struttura vista dal rover cinese Yutu-2 sulla Luna: era una roccia

Another ICT Guy

Risolto il ”mistero” della strana struttura vista dal rover cinese Yutu-2 sulla Luna: era una roccia

All’inizio di dicembre 2021 il rover cinese Yutu-2 (della missione Change-4) aveva avvistato una strana struttura sulla Luna dove sta continuando la sua missione esplorativa sul lato nascosto. Sono state fatte diverse ipotesi e ovviamente la fantasia di più di una persona ha pensato subito a qualche struttura aliena mai vista prima. Ma, come insegnatoci da Carl Sagan: “affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie”.

yutu roccia misteriosa

Come appariva la “struttura misteriosa” vista da Yutu-2 all’inizio di dicembre

Per questo gli scienziati cinesi, prima di dare una una risposta alla domanda su cosa fosse quella “strana struttura” sul nostro satellite naturale, hanno voluto portare il rover lunare più vicino per inquadrarla meglio. Yutu-2 funziona con pannelli solari e questo ha impedito di muoversi durante le notti lunari allungando quindi la risoluzione dell’enigma. Finalmente, dopo oltre un mese, è arrivata la risposta. Non si tratta di alieni.

yutu-2 roccia luna

La roccia vista sulla Luna da Yutu-2 era effettivamente una roccia

Per via della sua forma che appariva squadrata, quella strana struttura era stata soprannominata “capanna misteriosa” (o mystery hut in inglese). Gli ingegneri hanno lavorato per fare in modo che il piccolo rover lunare potesse raggiungere il più velocemente possibile quella zona, prestando attenzione anche alla sicurezza dello stesso visto che la sua missione non è finita. Sul percorso del rover si trovavano diversi crateri che avrebbero potuto rappresentare un pericolo, per questo i movimenti sono stati curati nei minimi dettagli. Il chilometraggio totale di Yutu-2 ha raggiunto i 1003,9 metri (il 6 gennaio 2022) e molto ancora c’è da scoprire.

yutu-2 roccia

Come raccontato, il 27 dicembre 2021 il rover Yutu-2 si è risvegliato per il suo 38° giorno lunare. Il centro di controllo ha impostato la rotta per farlo muovere in direzione Nord e raggiungere la zona d’interesse superando i precedenti record di distanza senza interruzioni. In precedenza erano stati calcolati movimenti fino a un massimo di 7 metri ma, con la maggiore esperienza, si è arrivati fino a 12 metri. Gli ingegneri sono arrivati a una distanza di 10 metri dalla curiosa struttura percorrendo circa 39 metri dal punto iniziale. Questo ha permesso di scoprire che si trattava effettivamente di una roccia dalla forma meno insolita e ben più piccola di quanto potesse apparire.

roccia yutu-2 luna

Ora quella roccia ha preso il nome di coniglio di giada (jade rabbit in inglese o yutu in cinese) per via della sua forma che ricorda l’animale terrestre mentre si sta nutrendo. Niente di strano quindi, anche se la curiosità di scienziati e ingegneri era tanta. Le fotocamere a bassa risoluzione, la distanza e la prospettiva hanno giocato uno scherzo. Ora finalmente abbiamo la risposta. Come scritto sopra, questo non pone fine alla missione Chang’e-4. Il cammino del rover lunare Yutu-2, atterrato sulla Luna insieme al lander all’inizio di Gennaio 2019, continuerà nei prossimi mesi.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *