iRacing compra Monster Games. Arriverà su console? Forse no: ecco quali sono i piani

Another ICT Guy

iRacing compra Monster Games. Arriverà su console? Forse no: ecco quali sono i piani

Nel corso della pandemia è sensibilmente cresciuto l’interesse nei confronti del sim-racing, e uno dei simulatori che ha beneficiato del difficile periodo storico è stato iRacing, su PC, che è passato da una base di utenza da 110 mila a 200 mila utenti.

Probabilmente in virtù del successo ottenuto, iRacing.com Motorsport Simulations ha dichiarato di aver acquisito Monster Games Inc. (qui l’annuncio), sviluppatore di videogiochi con sede in Minnesota alla base di titoli come NASCAR Heat e, più di recente, SRX: The Game, disponibile anche su console.

Il team di iRacing acquisisce Monster Games per espandersi nel mercato console

“Il team di sviluppo di iRacing rimarrà concentrato al 100% nel continuare a sviluppare il prodotto principale, iRacing”, ha rassicurato l’azienda nella nota diffusa, ma è chiaro che l’esperienza di Monster Games nella creazione di giochi per console è stata una caratteristica fondamentale nella decisione in seno all’acquisizione. Lo stesso team di iRacing ha sottolineato infatti che il sodalizio “aumenterà la capacità dell’azienda di portare giochi di corse di altissima qualità a un mercato più ampio, incluso quello delle console”.

iRacing arriverà su console? I piani dell’azienda potrebbero essere diversi, in realtà, dal momento che l’espansione del simulatore su console potrebbe non essere una buona notizia, soprattutto per i giocatori storici della piattaforma. Il successo di iRacing è dovuto prevalentemente alla sua rigorosa riproposizione delle dinamiche di guida e della fisica realistica su auto di categorie molto diverse, ma anche al suo costosissimo piano ad abbonamento con acquisti in-app che taglia fuori tutti i giocatori della domenica che vogliono semplicemente divertirsi, e non simulare. Un’espansione su console potrebbe portare a un aumento senza controllo della base di utenza, andando irreparabilmente a ridurre la qualità dell’esperienza di guida sul simulatore per chi intende approciarsi seriamente.

Per fortuna i piani dell’azienda sembrano essere diversi: Rich Garcia, CEO di Monster Games, ha lavorato in passato nella leggendaria Papyrus con Dave Kaemmer, CEO di iRacing. MGI rilascerà un nuovo videogioco attualmente in sviluppo e non ancora ufficializzato entro la fine del 2022, ma ci saranno probabilmente ulteriori novità che verranno annunciate in seguito. Ricordiamo inoltre che iRacing aveva già annunciato di recente l’acquisizione di Orontes Games, che possiede un engine proprietario che muove la grafica e la fisica di Drag, un racing game disponibile tramite Steam Early Access.

Sarà “nel prossimo anno” che conosceremo i reali frutti delle nuove acquisizioni: “Siamo a un punto in cui ci sentiamo a nostro agio nel costruire questi due nuovi team per esplorare il più ampio mercato dei giochi di corse per incanalare infine i sim racer nel nostro prodotto di punta iRacing su PC”, ha commentato Kaemmer nella nota. “Rich e il team di Monster saranno una parte importante di quella strategia poiché utilizzeremo il nostro codice e la nostra esperienza per portare i loro giochi a un altro livello”.

Un porting di iRacing per PlayStation 5 o Xbox Series X sembra quindi improbabile, tuttavia parte del codice del simulatore – considerato fra i più rigorosi al mondo – potrebbe essere utilizzato per migliorare l’esperienza simulativa su nuovi titoli che verranno annunciati in futuro.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *