Pubblicità auto in Francia: le case obbligate a sconsigliarle, come si fa con le sigarette

Another ICT Guy

Pubblicità auto in Francia: le case obbligate a sconsigliarle, come si fa con le sigarette

Dall’1 marzo 2022 tutti i costruttori che vorranno pubblicizzare le loro automobili in Francia potranno continuare a farlo, ma dovranno sottostare a un nuovo obbligo. Nelle pubblicità le case dovranno inserire un disclaimer che sconsiglia l’uso dell’auto, ed invece consiglia di andare a piedi, in bicicletta, o con i mezzi pubblici.

Precisamente la nuova norma riguarda ogni forma di pubblicità, ovvero TV, Radio, stampa e online. Il disclaimer deve essere chiaramente leggibile, o udibile ad alta voce alla fine di uno spot, e deve includere una di queste tre opzioni:

  • Per viaggi brevi, a piedi o in bicicletta
  • Pensa al carpooling
  • Prendi i mezzi pubblici

Le auto quindi non sono completamente escluse dai consigli, ma solo nel caso di condivisione di una vettura con altre persone.

Senza questo dettaglio, oltre a rischiare la cancellazione di uno spot, le case potrebbero incorrere anche in una multa di 50.000 euro. Attualmente la Francia sta facendo diverse mosse per diminuire il traffico privato e inquinante. Saranno vietati i voli a corto raggio se esiste un treno ad alta velocità sulla stessa tratta, inoltre le auto con motore a combustione saranno vietate dal 2040.

Ha fatto di meglio la città di Parigi, che anticipa il divieto al 2030, spingendo per una circolazione in centro città solo a piedi o in bicicletta. Si punta non solo a passare all’elettrico, ma anche a diminuire l’energia consumata.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *