LG OLED G2: fino a 97 pollici di diagonale! E la serie C2 OLED scende fino a 42 pollici

Another ICT Guy

LG OLED G2: fino a 97 pollici di diagonale! E la serie C2 OLED scende fino a 42 pollici

Come visto nel caso di Samsung, anche LG punta su tecnologie consolidate per rinnovare la sua gamma TV 2022. Anche in questo caso però non mancano le novità interessanti, con i pannelli OLED evo che permeano in modo più profondo tutta la gamma e con un ulteriore allargamento della diagonale massima dei pannelli organici a pixel autoilluminanti.

OLED fino a 97 pollici!

Fa da testa di ponte della nuova gamma la serie G2, che si allarga fino ad abbracciare 83 pollici di diagonale e addirittura presentandosi anche nell’inedita veste da 97 pollici di diagonale, tagli che si affiancano a quelli da 55, 65 e 77 pollici. Le immagini vengono riprodotte sul TV facendo leva sul nuovo processore α (Alpha) 9 Gen 5 e sfruttando anche l’insieme di tecnologie Brightness Booster, che sfruttano algoritmi di nuova generazione e un nuovo strato di dissipazione del calore per raggiungere picchi di luminosità maggiori.

Molto interessante anche la nuova serie C2, che in alcuni casi sfrutta i pannelli OLED evo e che aggiunge due opzioni ai tagli già in gamma. Ai TV OLED della serie C da 48, 55, 65 e 77 pollici, si aggiungono ora anche un colossale 83 pollici e un piccolo 42 pollici, che probabilmente farà felici olto videogiocatori.

Tra le novità introdotte dal nuovo processore α (Alpha) 9 Gen 5 c’è anche una gestione intelligente delle immagini che, come già visto in casa Samsung, analizza il flusso video e individua soggetti e oggetti in primo piano, dando a essi maggiore risalto rispetto allo sfondo. Sul fronte audio il processore è in grado di processare i flussi dando vita a un sistema audio virtualizzato 7.1.2.

Novità anche sul fronte dell’interfaccia utente, con la nuova versione del sistema operativo proprietario webOS 22, che ora mette a disposizione profili personali, a cui si può accedere dal browser interno, ma anche con un semplice tocco sulla cornice del televisore in corrispondenza del ricevitore NFC. La stessa procedura serve anche per attivare in modo veloce e sicuro la condivisione dello schermo dello smartphone.

La TV diventa Multi-Room

Utile soprattutto per quelle case in cui ci sono molti televisori e solo uno è collegato al set-top-box per la ricezione di alcuni segnali (satellite, TV via cavo) è la funzione Room To Room Share, che permette di visualizzare su un altro TV di casa i contenuti del televisore principale, il tutto via Wi-Fi e senza richiedere cablaggi ulteriori o doppioni dei set-top-box.

Naturalmente a bordo troviamo sempre il sistema ThinQ, che permette di comandare il TV con la voce e di renderlo l’hub di controllo della smart home. Novità è la compatibilità con Matter, standard che si sta imponendo a livello globale per la gestione delle case connesse.

Giocare in grande

La presenza delle porte HDMI 2.1, l’input lag ridotto in modalità gioco, i ridotti tempi di risposta dei pannelli e il supporto VRR, G-SYNC e FreeSync Premium rendono poi i televisori un’ottima alternativa per chi vuole giocare sul grande schermo, con ampie possibilità di personalizzazione dal pannello Game Optimizer.

LG QNED MINI LED

Non solo OLED, per venire incontro alle esigenze di un pubblico più ampio, LG aggiorna anche la gamma QNED TV, che si basa sulla tecnologia proprietaria Quantum Dot NanoCell e che sfrutta la retroilluminazione Mini LED. A partire dalla serie QNED90, LG garantisce la perfetta consistenza cromatica certificata, con resa cromatica garantita nel corso del tempo e da differenti angoli di visione.

Se devi cambiare il tuo TV, dai un occhio a questa guida:

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *