Il rover marziano NASA Perseverance ha raccolto un altro campione di roccia

Another ICT Guy

Il rover marziano NASA Perseverance ha raccolto un altro campione di roccia

Continua l’esplorazione di Marte da parte del rover statunitense NASA Perseverance e, mentre continua a muoversi sulla superficie, prosegue anche il campionamento delle rocce che vengono ritenute “interessanti” da parte degli scienziati qui sulla Terra. Negli scorsi giorni il rover marziano ha raccolto un nuovo campione da unire a quelli già presenti all’interno delle provette sigillate.

nasa perseverance

A riportarlo è il JPL che non ha rilasciato informazioni particolari sulla natura del campione. Ora sappiamo com’è stata denominata la roccia presa in esame e ci sono le prime immagini all’interno della raccolta ufficiale della missione Mars 2020. Nei prossimi giorni (o settimane, per via delle festività) gli scienziati potranno rilasciare ulteriori notizie come avvenuto in passato per Roubion, Rochette e Brac. Questi sono i nomi delle tre rocce campionate in precedenza.

NASA Perseverance ha prelevato un campione dalla roccia Robine

Roubion, Rochette e Brac ora è il momento di Robine, come scritto sull’account Twitter ufficiale del rover marziano. Nel messaggio si legge “ne ho presa un’altra! La mia ultima carota di roccia proviene da questo obiettivo che chiamiamo Robine. Ancora qualche procedura da eseguire per tapparlo e sigillarlo, ma finora tutto bene per un altro round di -campionando Marte-“.

robine roccia

Il messaggio è datato 20 dicembre e nel frattempo sono stati fatti alcuni passi avanti. Le fotografie scattate da NASA Perseverance alla roccia e alla zona del fresa per estrarre la carota di materiale non sono le ultime disponibili. Nell’archivio delle immagini RAW è possibile vedere le nuove fotografie catturate negli scorsi giorni. Si può notare, per esempio, l’analisi della provetta avvenuto dopo il messaggio di Twitter riportato sopra.

nasa marte

Questo fa intuire che tutto si sia svolto correttamente e questo significa che avremo un nuovo campione da analizzare per la missione Mars Sample Return (che dovrebbe riportarli sulla Terra intorno al 2033). Come già avvenuto in passato per le altre rocce, Robine probabilmente subirà un nuovo campionamento nei prossimi giorni da parte di NASA Perseverance. Questo serve per avere un doppio campione per ogni roccia presa in esame.

nasa marte

La situazione attuale vede: due campioni di Rochette, due campioni di Brac, un campione di Robine. C’è poi una provetta contenente atmosfera marziana per il fallito campionamento di Roubion (la prima roccia sulla quale si è provato il sistema di carotaggio) e una provetta che serve come “bianco” per capire se il sistema ha funzionato correttamente nel preservare i campioni di roccia (quando verranno analizzati sulla Terra). Sono passati circa 298 sol, giorni marziani, da quando NASA Perseverance è giunto su Marte con il rover che ha percorso circa 2,83 km e molti altri ne dovrà percorrere nei prossimi anni.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.