L’auto elettrica cinese da 4.000 euro è anche sicura? Ecco l’esito del crash test

Another ICT Guy

L’auto elettrica cinese da 4.000 euro è anche sicura? Ecco l’esito del crash test

L’auto elettrica più venduta in Cina non è una Tesla, e nemmeno una delle vetture dei tanti super brand nati più di recente, ma è la piccola Hong Guang Mini EV della Wuling, di cui vi avevamo parlato in un nostro recente articolo.

L’auto non è famosa solo per essere la più venduta, ma anche per il suo prezzo molto competitivo, ovvero 28.800 yuan, equivalenti a circa 4.000 euro. Un’auto così economica può essere anche sicura? A rispondere a questa domanda ci hanno pensato i ragazzi di DCar Racing Team, che l’hanno sottoposta a un crash test frontale, con scarto del 50% e a 64 km/h di velocità, contro una vettura di categoria più o meno simile, ma di un’altra azienda. Ecco il video:

La Hong Guang Mini è uscita tutto sommato bene dallo scontro, con una deformazione isolata alla parte frontale, con il telaio che si è solo leggermente piegato in alcuni punti, ma senza impedire agli occupanti di abbandonare l’auto. Il conducente avrebbe avuto infortuni di media entità, mentre sarebbe quasi illeso il passeggero posteriore. Dopo aver estratto il pacco batteria il team ha notato che anche questo componente non ha subito danni rilevanti, se non piccole ammaccature.

Il risultato pare sia merito della struttura dell’anteriore della vettura, concepita per deformarsi in modo progressivo così da assorbire meglio gli impatti. È andato molto peggio alla vettura concorrente, probabilmente realizzata con molta meno attenzione. Si nota dalle immagini che parti del frontale sono sconfinate dentro l’abitacolo, lasciando poche chance al guidatore.

È giusto però specificare che l’impatto è stato realizzato tra auto simili. Cosa accadrebbe all’auto elettrica da 4.000 euro in caso di scontro con una regolare vettura che può sfiorare i 2.000 kg?

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.