It Takes Two trascinato in tribunale da Take-Two per violazione del marchio

Another ICT Guy

It Takes Two trascinato in tribunale da Take-Two per violazione del marchio

Sembra quasi un gioco di parole, ma non lo è. It Takes Two, gioco indipendente diretto dall’autore di Brothers: A Two Sons, Josef Fares, ha ricevuto una denuncia da parte di Take-Two, il colosso del mondo dei videogiochi che detiene il controllo di diverse etichette, tra le quali Rockstar Games, la software house che realizza Grand Theft Auto.

It Takes Two: nome troppo simile a quello di un’azienda produttrice di videogiochi

It Takes Two, un rompicapo cooperativo di grande successo incentrato su una coppia di genitori divorziati, è accusato di violazione del marchio. Lo sviluppatore Hazelight ha già dovuto abbandonare la proprietà del nome, ma Take-Two non sembra intenzionata a portare avanti la sua azione legale.

It Takes Two

“Non possiamo commentare le dispute legali in corso” fanno sapere da Hazelight, augurandosi che il contenzioso con Take-Two possa dirsi concluso in breve tempo. It Takes Two è solamente l’ultima vittima di un lungo elenco di rivendicazioni sui marchi e sui diritti d’autore da parte del produttore Take-Two. Quest’anno, infatti, l’azienda di videogiochi ha già emesso una dozzina di rivendicazioni adducendo motivazioni simili contro diverse aziende e prodotti.

Come A Way Out, It Takes Two è stato pubblicato nell’ambito del progetto EA Originals di Electronic Arts, il che ha permesso a Hazelight di mantenere ampio margine sul processo creativo del gioco.

I documenti dell’Ufficio brevetti degli Stati Uniti evidenziano, infatti, come Take-Two abbia contestato diversi nomi con collegamenti con le parole “rockstar”, “social club”, “mafia”, “civilization” e altre che assomigliano a marchi di sua proprietà. Tra questi, un’azione legale prende di mira il marchio Max Fayne, che ricorda il celebre videogioco Max Payne, legato a un’azienda che si occupa di abbigliamento. Take-Two ha intentato azioni legali anche contro ristoranti, negozi di tatuaggi e altre piccole imprese che hanno usato la parola “rockstar” nel proprio nome.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *