SpaceX Starlink arriva ufficialmente in Italia, in quantità limitate

Another ICT Guy

SpaceX Starlink arriva ufficialmente in Italia, in quantità limitate

Nella serata di ieri SpaceX ha inviato una email agli utenti italiani annunciando l’arrivo ufficiale del servizio di connettività Internet satellitare Starlink. A Febbraio 2021 era iniziata l’apertura dei preordini per potersi iscrivere al programma beta “Better Than Nothing” in diverse parti del Mondo, Italia compresa.

starlink

Anche se la copertura satellitare è a buon punto, avendo completato la prima copertura (“guscio”) anche se alcune zone, come le aree polari, rimangono ancora poco coperte, anche se il lancio effettuato il 13 Settembre ha avuto proprio lo scopo di migliorare la presenza di satelliti in quelle zone.

Inserire satelliti in quell’orbita è molto complesso, soprattutto se si considera la necessità di poter riutilizzare il primo stadio e la mancanza di basi a terra (per questo i satelliti sono dotati di connettività inter-satellitare laser). L’Italia invece, trovandosi più a Sud, può iniziare ad avere accesso alla connettività ad alta velocità.

SpaceX Starlink arriva in Italia, ma non per tutti

Nella email inviata ieri si può leggere come “Starlink è ora disponibile in quantità limitata in Italia!”. Viene poi aggiunto che gli utenti potranno avere velocità di connessione variabile da 50 Mb/s a 150 Mb/s che migliorerà nel corso dei prossimi mesi grazie all’espansione della copertura satellitare.

starlink italia

SpaceX avverte anche che “ci potranno essere brevi periodi di assenza di connettività”. Il comunicato continua annunciando che “come lanceremo più satelliti, installeremo più stazioni di terra e miglioreremo il nostro software di connettività, la velocità di connessione, la latenza e il tempo di attività migliorerà drasticamente”.

Nonostante l’email, secondo il sito ufficiale la copertura di SpaceX Starlink è data in fase di realizzazione tra metà e la fine di quest’anno. Questo messaggio non cambia anche selezionando località a Nord o a Sud del nostro Paese. Il prezzo del servizio e per l’adesione al programma non è stato modificato ed confermato come in precedenza.

Questo significa che gli utenti dovranno pagare 499 euro per ricevere l’hardware (antenna, modem e cavi) con 60 euro da pagare per la spedizione. Per la connettività vera e propria si paga 99 euro/mese e in generale si può iniziare a “prenotarsi” spendendo 99 euro. Questo perché viste le poche unità disponibili verranno evase le spedizioni in ordine cronologico.

Ricordiamo che lo scopo di Starlink non è soppiantare la connettività come fibra ottica o ADSL ad alta velocità. Gli utenti che si trovano nelle città grandi o medie italiane potrebbero infatti trovare poco conveniente l’offerta. Lo scopo è quello di coprire tutto il mercato di utenti che vivono in zone poco servite e che attualmente utilizzano connessioni più lente (per via delle differenti coperture satellitari) a prezzi più alti.

Con l’arrivo di Starship nei prossimi anni ci sarà anche la possibilità di avere un maggior numero di satelliti in orbita con meno lanci. Questo servirà per soppiantare i satelliti guasti o che hanno finito il loro ciclo vitale. Come ad esempio l’unità 1937 rientrata sopra l’India l’11 Settembre 2021 (e non più nella costellazione dal 13 Maggio).

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.