James Dyson Award 2021: un progetto per creare legno senza abbattere alberi

Another ICT Guy

James Dyson Award 2021: un progetto per creare legno senza abbattere alberi

Il vincitore della fase statunitense del James Dyson Award 2021 è il ventunenne Gabe Tavas. Con Pyrus, il giovane di Chicago (con papà filippino e mamma cubana), punta a ottenere un materiale simile al legno, e realizzato senza utilizzare petrolio, attraverso ciò che rimane del kombucha, una bevanda leggermente frizzante, ottenuta dalla fermentazione del tè zuccherato. Questa bevanda, infatti, contiene un insieme di batteri e lieviti che formano un disco di cellulosa che galleggia in superficie.

Pyrus

Il James Dyson Award

Quanto al James Dyson Award, si tratta di un premio dedicato agli studenti universitari e ai neolaureati che si svolge in varie fasi. Prima, su base nazionale e, infine, con la finale internazionale, dove i vincitori delle 28 fasi intermedie si trovano a competere tra di loro. L’illustre inventore e imprenditore James Dyson in persona sceglie i progetti vincitori, con l’obiettivo di andare a individuare le soluzioni più efficaci per il futuro. Il vincitore internazionale sarà annunciato il prossimo 17 novembre e si aggiudicherà un premio di 25 mila euro, mentre agli altri due finalisti andranno 5.500 euro.

Un materiale simile al legno ottenuto dal kombucha

Tornando a Pyrus, dunque, potrebbe trattarsi di un progetto molto importante nell’ottica della transizione ecologica che stiamo vivendo. Ogni tronco di legno si caratterizza per due aspetti essenziali: la cellulosa, che determina la sua forma e la struttura di base, e la lignina, che funge da collante per tutti gli altri componenti. Alcune aziende di kombucha utilizzano microrganismi che producono proprio cellulosa sulla superficie della bevanda, e Tavas ha deciso di sfruttarli all’interno del suo progetto.

Questi fogli di cellulosa vengono miscelati fino a ottenere una consistenza uniforme e quindi incorporati in un gel. Quando il gel si asciuga, si indurisce e viene posto sotto una pressa meccanica per formare un foglio piatto di materiale simile al legno. Questo materiale può quindi essere levigato, tagliato e rivestito con resine, proprio come le sue controparti ricavate dagli alberi.

Non si tratta ovviamente del primo materiale alternativo al legno. Molte aziende operano già secondo questo schema, ma molto spesso lo fanno attraverso la segatura, la quale richiede comunque l’abbattimento di alberi. I materiali ricavabili del kombucha, invece, sono ecologici e sostenibili. Nell’ultimo anno, Tavas ha prodotto 74 campioni di legno Pyrus in una varietà di colori e trame. Ha provato i campioni su diverse apparecchiature che si trovano comunemente nei negozi di falegnameria, e ha testimoniato i risultati conseguiti con il seguente video.

Roadfix vince la fase italiana del James Dyson Award 2021

Per quanto riguarda la fase italiana, invece, il progetto vincitore risponde al nome di Roadfix. Di Luca Grasso, Silvana Migliozzi e Alessio Puleo, provenienti dal Politecnico di Milano, questo progetto affronta il problema degli incidenti dovuti all’insufficiente manutenzione delle strade. Parliamo di un macchinario di posa del cemento preciso e agile che permette alle aziende locali di imprimere sull’asfalto il proprio logo. In questo modo, si punta non solo a risolvere i problemi di manutenzione delle strade ma anche ad incentivare le aziende a occuparsene, con la promessa di un po’ di pubblicità sull’asfalto. I vincitori delle fasi nazionali del James Dyson Award si aggiudicano un premio di 2.200 Euro.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.