The Elder Scrolls 6, Bethesda avvisa: il gioco è ancora nelle prime fasi di sviluppo

Another ICT Guy

The Elder Scrolls 6, Bethesda avvisa: il gioco è ancora nelle prime fasi di sviluppo

Lo scorso giugno, in occasione della conferenza Xbox, Bethesda ha svelato la data di lancio di Starfield: il nuovo gioco di ruolo arriverà l’11 novembre 2022. Il team capitanato da Todd Howard sta lavorando duramente per assicurarsi di poter rispettare la consegna, ma, nel frattempo, i giocatori non possono fare a meno di domandarsi: che fine ha fatto The Elder Scrolls 6?

Il sesto capitolo della storica serie RPG era stato annunciato all’E3 2018, in concomitanza con lo stesso Starfield, ma da allora non sono stati diffusi ulteriori dettagli. Oggi, a distanza di tre anni, scopriamo senza troppe sorprese che lo sviluppo del gioco non è ancora partito.

Todd Howard: “The Elder Scrolls 6 è ancora in fase di design”

In un’intervista concessa a The Telegraph, Todd Howard è tornato a parlare di The Elder Scrolls 6, svelando alcune informazioni sull’attuale stato dei lavori e sulla tecnologia scelta per sviluppare il prossimo capitolo. In merito a quest’ultimo aspetto, il game director ha affermato che il Creation Engine 2 – presentato proprio con Starfield – verrà usato anche in TES 6. A detta di Howard, infatti, il nuovo motore grafico di Bethesda è stato “realizzato per entrambi” i giochi.

the elder scrolls 6 ambientazione

Todd Howard descrive il Creation Engine 2 definendolo “una nuova base tecnologica”, e spiega: “La stragrande maggioranza del nostro lavoro di sviluppo è su Starfield in questo momento, ma tutti lavorano su tutto, quindi i progetti sono in qualche modo interconnessi”.

È evidente che il team di Bethesda stia concentrando quasi tutti i suoi sforzi sull’RPG sci-fi, ma Howard ha voluto ribadire che l’attesa per The Elder Scrolls 6 rimane piuttosto lunga. “È bene pensare che TES 6 sia ancora in fase di design, ha affermato il game director. Gli sviluppatori stanno effettuando diversi test sul fronte tecnico al fine di valutare le potenzialità del Creation Engine 2: “Sarà in grado di gestire le cose che vogliamo fare in questo gioco?”.

Durante lo sviluppo di The Elder Scrolls 6, Bethesda potrebbe espandere ulteriormente il Creation Engine 2 per adattare il motore al futuro RPG. Tutto dipenderà dalla grandezza del mondo di gioco, dalla sua complessità e dalle meccaniche che Howard e colleghi progetteranno.

In attesa di nuovi aggiornamenti sul nuovo TES, vi ricordiamo che Starfield sarà disponibile dall’11 novembre 2022 in esclusiva per PC, Xbox Series X e Series S.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *