Elon Musk (SpaceX) e Tory Bruno (ULA) scherzano su Vulcan Centaur, l’obiettivo è Jeff Bezos

Another ICT Guy

Elon Musk (SpaceX) e Tory Bruno (ULA) scherzano su Vulcan Centaur, l’obiettivo è Jeff Bezos

Sappiamo già da tempo che Elon Musk utilizza i social (Twitter) in maniera “creativa”, sia quando si parla di Tesla ma anche di SpaceX o criptomonete. L’ultimo siparietto si è tenuto nella serata di ieri quando c’è stato uno scambio di battute con il CEO di ULA (United Launch Alliance).

ula vulcan centaur

Anche se SpaceX e ULA sono concorrenti in quanto entrambe le società sono impegnate nei lanci spaziali, le frecciatine di Musk non erano dirette verso Bruno o la sua azienda ma piuttosto verso Jeff Bezos e Blue Origin per via dei nuovi motori impiegati nei razzi Vulcan Centaur.

Elon Musk e Tory Bruno scherzano, ma il bersaglio è Blue Origin e Bezos

Il tutto nasce da un post su Twitter di Tory Bruno (che è solito rispondere alle domande degli utenti) dove viene mostrato un time lapse dei test a cui sta andando incontro il nuovo lanciatore Vulcan Centaur (che non ha ancora volato, ma potrebbe farlo all’inizio del 2022).

twitter elon musk

Tra le risposte c’è anche quella di Elon Musk che ha scritto “quando arriveranno i motori?”. Anche se la domanda può sembrare tutto sommato “normale”, in realtà si tratta di una frecciatina nei confronti di Blue Origin. Questi razzi infatti utilizzano motori BE-4 realizzati dalla società di Jeff Bezos che potrebbero essere in ritardo per problemi di tipo tecnico.

Bruno ha risposto a Musk “presto. Ti piacerebbe fare un salto per un tour quando lo faranno? (Conosco un ragazzo che può farti entrare)” sottolineando come non ci siano particolari problemi di tempistiche. Ma non è finita qui!

Elon Musk a quel punto “dovrei portare qualche motore di scorta…voglio dire, per ogni evenienza” ma Tory Bruno ha ribattuto “grazie per la gentile offerta. Ma ho sentito che il tuo uccello vola con un bel po’ [ndr. di motori] e non vorrei lasciarti a corto…”. I razzi Vulcan Centaur possono utilizzare solamente due motori BE-4 in quanto le loro prestazioni sono superiori (di poco) a quelle dei Merlin e dei Raptor di SpaceX e inoltre è possibile accoppiare fino a sei booster con propellente allo stato solido per aiutare la spinta iniziale.

Anche se non vediamo le espressioni dei due durante la conversazione su Twitter, è molto probabile che i toni fossero ben meno concilianti rispetto a quello che hanno tentato di mostrare in pubblico. Del resto Blue Origin ha bloccato il bando vinto da SpaceX per il lander lunare cosa che non è affatto piaciuta a Elon Musk. In merito al lander è anche noto il suo tweet di Aprile nel quale scrive “non riesce a farlo alzare (in orbita) lol” sempre in risposta alle proteste di Bezos.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *