SpaceX e Axiom Space: sodalizio per il turismo spaziale in orbita terrestre bassa

Another ICT Guy

SpaceX e Axiom Space: sodalizio per il turismo spaziale in orbita terrestre bassa

Axiom Space e SpaceX hanno annunciato congiuntamente di aver stretto un accordo per per altre tre missioni con astronauti in orbita terrestre bassa. La partnership si baserà sull’utilizzo di razzi Falcon 9 e sulle capsule Crew Dragon che attualmente sono state utilizzate per le tre missioni che hanno portato gli astronauti sulla ISS (Demo-2, Crew-1 e Crew-2).

axiom space

Un nuovo modo di fare turismo spaziale, a costi ancora proibitivi per la maggior parte delle persone, ma che sta aprendo la strada a un nuovo modo di intendere lo Spazio, oltre a quello puramente scientifico. Certo, non si tratta dei primi turisti spaziali, ma la cadenza delle missioni sarà sempre più elevata.

L’accordo tra SpaceX e Axiom Space

Le missioni sono conosciute come AX-2, AX-3 e AX-4 (che succederanno ad AX-1) e saranno tutte dirette alla Stazione Spaziale Internazionale. SpaceX avrà quindi un ruolo sia come partner commerciale della NASA ma anche come società legata al puro turismo spaziale.

Bisogna inoltre ricordare che nel prossimo futuro ci saranno anche Crew-3 e Crew-4 (alla quale prenderà parte Samantha Cristoforetti) legate ai contratti con l’agenzia spaziale statunitense. Infine non bisogna dimenticare la missione Inspiration4 pensata da Jared Isaacman e che sarà destinata non alla ISS ma a orbitare intorno alla Terra.

axiom space

Gwynne Shotwell (Presidente di SpaceX) ha dichiarato in merito all’accordo con Axiom Space che “siamo entusiasti di sfruttare la nostra partnership con Axiom per contribuire a rendere il volo spaziale umano accessibile a più persone. Una nuova era nel volo spaziale umano è qui”.

Si è aggiunto anche Michael Suffredini (CEO di Axiom Space) che ha dichiarato “Axiom è stata fondata su una visione di sviluppo commerciale duraturo dello Spazio. Siamo sulla buona strada per consentire quel futuro gestendo le prime missioni private sulla ISS come precursore del nostro sviluppo della prima stazione spaziale commerciale al Mondo. SpaceX ha aperto la strada con una capacità di lancio umana affidabile e commerciale e siamo entusiasti di collaborare con loro in un momento storico”.

Il futuro delle missioni spaziali commerciali

AX-1 è prevista non prima di Gennaio 2022, ma è già stata approvata dalla NASA e quindi non ci sono particolari scogli da affrontare prima del lancio (oltre alla preparazione dell’equipaggio). Negli scorsi giorni inoltre è stato annunciato che John Shoffner sarà il comandante e pilota nella missione AX-2.

axiom space

Quando si firma con Axiom Space si ha un “pacchetto tutto incluso” come si trattasse di una vacanza qualsiasi. Quindi oltre alla missione vera e propria, i costi coprono anche l’addestramento, la gestione operativa e l’arruolamento degli astronauti che forniranno supporto ai turisti spaziali.

Inoltre dal 2024 ci sarà anche spazio per l’arrivo dei primi moduli destinati alla ISS così da permetterne una prima espansione commerciale. Ma il progetto è ancora più ambizioso! Visto il futuro disimpegno della Stazione Spaziale Internazionale entro il 2030, dal 2028 ci potrà essere una stazione spaziale di Axiom in grado di operare indipendentemente.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.