Virtua Fighter, Crazy Taxi e Jet Set Radio potrebbero tornare: SEGA ci sta pensando

Another ICT Guy

Virtua Fighter, Crazy Taxi e Jet Set Radio potrebbero tornare: SEGA ci sta pensando

Crazy Taxi, Jet Set Radio, Virtua Fighter e altre storiche serie di SEGA potrebbero tornare sotto forma di reboot; non solo, l’azienda starebbe lavorando anche a quello che è stato definito un “super gioco“. In una slide diffusa come parte della documentazione sui risultati finanziari si fa il punto sui piani futuri e in particolare le IP (proprietà intellettuali) attive o dormienti.

Nella stessa slide si parla delle tre opzioni a disposizione di SEGA, che sono quella della remaster (la conversione dei vecchi titoli alle risoluzioni attuali), il remake (un pesante intervento mantenendo però il gameplay originale) e infine il reboot (un nuovo gioco che però si basa sulle dinamiche consolidate del precedente titolo).

Come potete vedere, SEGA non scrive chiaramente che ci sarà un reboot di Virtua Fighter o una remaster di Panzer Dragoon, per fare due esempi, ma nel titolo della slide si parla di uso delle IP dopo attento esame, e questo significa solo una cosa, ossia che presto o tardi le vecchie IP torneranno in qualche modo a “muoversi” sullo schermo dei nostri sistemi di gioco.

Nella stessa presentazione SEGA ha parlato anche di un piano quinquennale per rilasciare un gioco non meglio precisato chiamato “Super Game”. Il termine fa pensare a qualcosa di grosso ma potrebbe anche essere fuorviante: l’unica certezza è che SEGA ci sta dedicando investimenti mirati e punta a rilasciarlo entro il suo anno fiscale 2026.

Oltre attingere a marchi riconosciuti, l’azienda vuole creare nuove esperienze e soprattutto si apprende di un FPS in sviluppo presso lo studio europeo. Anche se non c’è la certezza, potrebbe trattarsi di un vociferato multiplayer in sviluppo presso Creative Assembly, studio che SEGA ha ampliato nel 2017 con l’acquisto di Crytek Black Sea, oggi diventata Creative Assembly Sofia.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *