WhatsApp Pink è pericolosa! Attenzione a non scaricarla nel vostro smartphone

Another ICT Guy

WhatsApp Pink è pericolosa! Attenzione a non scaricarla nel vostro smartphone

Su WhatsApp c’è un nuovo pericolo a cui gli utenti devono stare veramente attenti: si chiama WhatsApp Pink ed è l’ennesima applicazione completamente fasulla che però contiene al suo interno un virus molto pericoloso. È stato scoperto da un ricercatore di sicurezza informatica dell’India, Rajshekhar Rajaharia, dove WhatsApp Pink sta circolando in modo incredibile. E anche in altri paesi sembra stia arrivando e questo potrebbe rendere davvero pericoloso l’uso anche della classica WhatsApp che tutti conosciamo.

Secondo il ricercatore indiano, questa finta app di WhatsApp che viene condivisa facilmente tra i vari gruppi di WhatsApp tramite un link che punta ad uno store di app per Android non ufficiale, permetterebbe una diffusione incredibilmente veloce tra gli utenti proprio per la facilità con cui è possibile installarla. Interessante però come proprio il ricercatore indiano abbia pubblicato alcuni consigli da seguire nel caso in cui si sia vittima proprio dell’applicazione nel proprio smartphone.

WhatsApp Pink: cos’è e come funziona

Il nome è particolare ma riprende sostanzialmente la volontà di tingere completamente l’interfaccia di WhatsApp in un particolare “colore rosa”. In questo caso sappiamo da tempo che le personalizzazione del tema di WhatsApp non sono mai state rese disponibili ufficialmente dai suoi sviluppatori e che nel tempo si sono susseguiti sviluppatori che hanno sempre cercato di rendere più accattivante il sistema di messaggistica più famoso al mondo. Gli utenti hanno sempre apprezzato la volontà di personalizzare l’interfaccia dei propri messaggi ed è palese che cambiare colore all’applicazione ha sempre incuriosito anche i meno esperti. Da qui il grande interesse per WhatsApp Pink che però, come scopriremo, non porta a nessuna interfaccia a tinta rosa ma installa un virus quanto mai pericoloso.

Effettivamente non appena si installa l’applicazione di WhatsApp Pinck ecco che invece di cambiare colore a WhatsApp, l’applicazione rilascia il proprio virus che prende velocemente possesso dello smartphone con una serie di situazioni che non permettono di disinstallarlo facilmente. Intanto perché non appena viene installata, l’applicazione, questa si nasconde immediatamente dalla Home dello smartphone e dunque per l’utente non è di semplice ed immediata individuazione. Il problema però sta nel fatto che il virus prende subito possesso della rubrica degli utenti ed inizia ad inviare messaggi tramite la vera applicazione di WhatsApp a tutti i contatti e nei gruppi ai quali partecipiamo e ai quali siamo iscritti. Chiaramente il messaggio pone all’interno il link per scaricare nuovamente l’applicazione di WhatsApp Pink e dunque per diffondere a macchia d’olio il virus.

WhatsApp Pink non si trova sul Play Store e questo rende ancora più difficile controllare la diffusione del virus. In questo caso infatti è più facile che con il passaparola del link, questa ipotetica versione rosa di WhatsApp possa catturare l’attenzione degli utenti meno informati e magari anche più portati a personalizzare con colori e altro il proprio sistema di messaggistica. Chiaramente oltre alla rubrica, il virus, raccoglie sullo smartphone del malcapitato una notevole quantità di dati dell’utente andando in cerca anche degli accessi alle carte di credito o anche alle applicazioni delle banche.

WhatsApp Pink: come cercare di rimuovere l’applicazione ”virus”

WhatsApp Pink è dunque un pericolo. La sua disinstallazione però non sembra essere immediata e facile visto che l’applicazione non appena viene installata va a nascondere dalla Home dello smartphone la propria icona rendendosi dunque invisibile ai meno esperti. Per fortuna però è comunque possibile rimuovere l’app anche se con alcuni passaggi mirati.

Nello specifico ecco che per rimuovere WhatsApp Pink sarà necessario andare su:

  • Impostazioni
  • App e notifiche
  • Mostra tutte le app
  • WhatsApp Pink
  • Rimuovi

Fatto questo però è ancora necessario scollegare ogni dispositivo eventualmente collegato a WhatsApp Webquindi è necessario anche svuotare la cache del browser e poi ancora cercare tra i permessi concessi alle applicazioni se questa non abbia acceduto anche a questi. In questo caso per controllare le autorizzazioni basterà spostarsi tra le Impostazioniquindi andare su Privacy e poi ancora Gestione autorizzazioni. Qui sarà necessario controllare tutte le autorizzazioni concesse alle applicazioni e trovare in caso un’eventuale autorizzazione concessa proprio a WhatsApp Pink andando a revocarla.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *