Meta Quest 3, il nuovo visore di realtà mista è qui: il prezzo parte da 549,99€

Another ICT Guy

Meta Quest 3, il nuovo visore di realtà mista è qui: il prezzo parte da 549,99€

Meta ha annunciato la data di debutto del visore Quest 3. Disponibile in preordine a partire da 549,99€ con consegne dal 10 ottobre, Meta Quest 3 non è solo un visore di realtà virtuale come il predecessore, bensì un visore di realtà mista, qualcosa che l’avvicina per finalità d’uso ad Apple Vision Pro. In pratica, oltre a mostrare contenuti virtuali, il visore consente di vedere il mondo reale e interagire con ciò che vi circonda.

La società guidata da Mark Zuckerberg aveva anticipato gran parte delle caratteristiche del nuovo visore a giugno, in modo da oscurare l’annuncio di Vision Pro da parte di Apple

Il Quest 3 è ben lontano dal visore della Mela, infatti è molto più mainstream nel prezzo e nel target di pubblico a cui si rivolge. Il visore non ha fili, come il Quest 2, e a bordo troviamo una piattaforma Snapdragon XR2 Gen 2 affiancata da 8 GB di memoria, il 33% in più rispetto a Quest 2. La GPU a bordo del chip Qualcomm ha una potenza di calcolo raddoppiata per supportare giochi e applicazioni sempre più complesse.

Come accennato, Quest 3 parte da 549,99€ – 20€ in meno di quanto dichiarato a giugno – per la versione con 128 GB di storage, mentre si sale a 699,99€ per quella da 512 GB. Meta afferma che la durata della batteria è “più o meno la stessa di Quest 2“, il che significa tra 90 minuti e 3 ore, a seconda dell’applicazione.

Il display di Quest 3 ha una risoluzione di 2064 x 2208 pixel per occhio, migliore del 30% rispetto a Quest 2. Il campo visivo è di 110 gradi in orizzontale e 96 gradi in verticale, un miglioramento del 15% rispetto a Quest 2. Il display opera a 90 Hz, mentre i 120 Hz sono attualmente definiti “sperimentali”.

Tramite una rotellina è possibile regolare le lenti, oltre a intervenire sulla distanza interpupillare (va dai 58 mm ai 71 mm) per migliorare la chiarezza dell’immagine. Quest 3 sembra quindi un netto miglioramento del Quest 2, figlio anche di quanto proposto con il Quest Pro, un visore che Meta sembra non tenere più molto in considerazione.

Il pass-through in realtà mista è figlio di due fotocamere a colori RGB da 18 PPD e proiettori per migliorare profondità e risoluzione. Quattro fotocamere IR, inoltre, intervengono per assicurare il tracciamento delle mani Direct Touch. Al visore non mancano altoparlanti stereo integrati con audio spaziale 3D migliorati.

I nuovi controller Touch Plus di Quest 3 sono più snelli ed ergonomici. Grazie ai progressi nella tecnologia di tracking, sono stati eliminati gli anelli esterni per passare a sensori a infrarossi, in modo che i controller appaiano come un’estensione più naturale della mano occupando meno spazio.

È stato anche incluso il sistema di feedback tattile TruTouch, già presente sui controller TouchPro, per un’esperienza ancor più immersiva. Infine, sarà supportato sin da subito Direct Touch per interagire con gli oggetti virtuali direttamente con le mani, senza controller.

Il peso del nuovo Quest 3 è di 515 grammi, leggermente superiore al Quest 2, mentre le dimensioni sono di poco inferiori. Meta afferma di aver lavorato per rendere il visore più comodo da indossare.

Meta Quest 3 permette di accedere all’intero catalogo attualmente a disposizione per i visori precedenti, oltre alle esperienze di nuova generazione come Assassin’s Creed Nexus VR. Chi compra Quest 3 riceverà Asgard’s Wrath 2 in regalo. Sulla pagina del preordine, inoltre, è possibile acquistare una serie di accessori, tra cui la dock di ricarica a 149,99€.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *