L’Ucraina mostra al mondo il nuovo ‘drone marino’ in grado di colpire le navi russe

Another ICT Guy

L’Ucraina mostra al mondo il nuovo ‘drone marino’ in grado di colpire le navi russe

L’Ucraina ha recentemente presentato al pubblico per la prima volta il suo nuovo drone marino, come riportato in esclusiva dalla CNN. Si tratta di un drone veloce e letale, carico di esplosivi, progettato per colpire la flotta russa nel Mar Nero.

Secondo la CNN, che ha potuto osservare da vicino questo nuovo drone navale, esso è stato ideato e prodotto interamente in Ucraina con lo scopo specifico di attaccare le navi della flotta russa nel Mar Nero. Il drone è telecomandato e trasporta diverse centinaia di chili di esplosivi, riuscendo a colpire obiettivi fino a 800 km di distanza. Oltre agli attacchi, può essere impiegato per missioni di ricognizione e sorveglianza.

Uno dei piloti di droni ucraini, conosciuto con il nome in codice “Squalo”, ha riferito alla CNN che il drone è facile da manovrare e si è già dimostrato efficace nel limitare i movimenti della marina russa. Le immagini video condivise dall’emittente mostrano alcuni di questi droni perforare con successo le difese russe e colpire sia navi che il principale porto della flotta russa nel Mar Nero.

Stando alle parole dello sviluppatore del drone, i sistemi di difesa della Russia sarebbero inefficaci contro questi droni, poiché le loro navi sono state progettate per contrastare altre imbarcazioni, non bersagli più piccoli e veloci. “Questi sono più veloci di qualsiasi altra cosa nel Mar Nero” ha dichiarato lo sviluppatore “Le attrezzature della Russia sono del XX secolo, le nostre del XXI”.

L’Ucraina ha rifiutato di rivelare alla CNN quante unità di questi nuovi droni abbia prodotto o intenda produrre in futuro. I droni stanno giocando un ruolo chiave nella guerra russa in Ucraina fin dall’invasione di febbraio 2022, dimostrandosi indispensabili per entrambe le parti sia per la ricognizione che per gli attacchi, grazie alla loro capacità di localizzazione dell’artiglieria e di colpire infrastrutture civili. L’impatto dei droni da combattimento è tale che la Russia ha cercato di addestrare gli studenti delle scuole a pilotarli.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *