La guardia costiera cinese ha requisito alla marina filippina i detriti di un razzo spaziale Lunga Marcia

Another ICT Guy

La guardia costiera cinese ha requisito alla marina filippina i detriti di un razzo spaziale Lunga Marcia

Quando sono stati lanciati i razzi Lunga Marcia 5B per costruire la stazione spaziale cinese, successivamente c’è stato un grande dibattito circa il rientro non controllato del primo stadio che ha rappresentato un potenziale pericolo (per quanto non così probabile, ma comunque possibile). L’ultimo episodio di un razzo spaziale di questo tipo risale al lancio del modulo Mengtian alla fine di ottobre con il rientro che è avvenuto in due segmenti vicino alle coste del Messico.

razzo spaziale cinese

Un episodio che non riguarda i Lunga Marcia 5B ma è sintomo di un problema legato alla gestione dei lanci spaziali riguarda quanto accaduto qualche giorno fa in una zona di mare tra Filippine e Cina (Mar Cinese Meridionale). In questo caso il modello in questione era un Lunga Marcia 7 (probabilmente) più piccolo del Lunga Marcia 5B ma comunque non certo un vettore leggero. La problematica riguarda la requisizione di un fairing da parte della guardia costiera cinese.

I detriti di un razzo spaziale requisiti dalla guardia costiera cinese

Secondo quanto riportato da Associated Press e poi anche da utenti sui social cinesi, la marina filippina avrebbe trovato e rimorchiato un fairing appartenente a un razzo spaziale cinese (riconoscibile dalle scritte presenti). L’imbarcazione sarebbe stata raggiunta da un’altra nave della guardia costiera cinese interessata a recuperare il detrito.

razzo spaziale

È proprio a quel punto che sono iniziati i problemi. La versione cinese riporta come ci sia stato uno scambio “amichevole” tra le parti per riavere il componente del vettore. La versione filippina invece indica come l’imbarcazione sia stata fermata due volte con una certa “forza”, versione negata dalla Cina. Il vice ammiraglio Alberto Carlos ha dichiarato che la guardia costiera cinese “ha recuperato con la forza detto oggetto galleggiante [ndr. il fairing] tagliando la cima di traino”.

razzo spaziale lunga marcia 9

Illustrazione non ufficiale di un Lunga Marcia 9 riutilizzabile (fonte)

Il portavoce del Ministero degli Esteri cinese, Mao Ning, ha aggiunto “la parte filippina ha recuperato e rimorchiato prima l’oggetto. Dopo un’amichevole consultazione in loco, la parte filippina ha restituito l’oggetto alla Cina, e la Cina ha espresso apprezzamento per questo. Non c’è stata alcun intercettazione o sequestro forzato sulla scena”.

razzo cinese

In parte il problema potrebbe essere risolto con i nuovi vettori riutilizzabili. Ci vorranno però alcuni anni prima di vedere modelli di questo genere effettivamente compiere una missione. Per esempio il razzo Lunga Marcia 9 nella nuova configurazione senza booster laterali (e con 24 motori al primo stadio), dovrebbe poter volare intorno al 2035. Long Lehao, capo designer della serie di razzi Lunga Marcia, ha dichiarato che un prototipo di Lunga Marcia 9 è stato costruito e gli static fire dei motori dei tre stati presenti sono stati effettuati. Prosegue anche lo sviluppo del vettore medio Lunga Marcia 8R (versione riutilizzabile), che sarà meno potente e con minore massa e avrà un sistema di atterraggio simile a quello di un Falcon 9.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *