Work for Humankind: trovati i 9 volontari che lavoreranno da remoto sull’isola di Robinson Crusoe

Another ICT Guy

Work for Humankind: trovati i 9 volontari che lavoreranno da remoto sull’isola di Robinson Crusoe

All’inizio di dicembre vi avevamo parlato del progetto Work For Humankind, l’iniziativa congiunta tra Lenovo, Island Conservation e la comunità dell’Isola di Robinson Crusoe, che si è preposta l’obiettivo di trovare un gruppo di volontari disposto a lavorare da remoto sull’isola di Robinson Crusoe per contribuire alla sua conservazione e dare un impatto positivo e duraturo sulla comunità locale.

Dopo aver vagliato migliaia di candidature e un intenso processo di selezione, sono stati individuati nove volontari provenienti da Europa, Nord e Sud America e Asia e inviati sull’isola per mettere a disposizione competenze ed esperienze e contribuire ad alcuni progetti di recupero a vantaggio della comunità locale.

Questa iniziativa prende il via dai risultati di una ricerca di Lenovo che ha rivelato la sempre maggiore importanza attribuita al lavoro da remoto e ibrido da parte della generazione Z e dai Millennial. Dall’indagine è emerso infatti un crescente desiderio di flessibilità sul lavoro legato ai benefici individuali e per la società in generale. Lo studio ha messo in luce come quattro persone su cinque tra i 18 e i 40 anni ritengano che lavorare da qualsiasi luogo sia vantaggioso per la società, le comunità, i datori di lavoro e i dipendenti, mentre il 61% dichiara che offrire qualcosa in cambio e avere un impatto positivo sulla comunità locale sia “molto importante”.

Work For Humankind: sull’isola di Robinson Crusoe anche un italiano

Tra i volontari provenienti da Brasile, Francia, Germania, Messico, Regno Unito e USA c’è anche, dall’Italia, Simone Canova, copywriter digitale, che è stato scelto da Island Conservation e dalla comunità dell’isola di Robinson Crusoe per partecipare a Work for Humankind nel mese di aprile 2022.

David Will, Head of Innovation per Island Conservation, ha dichiarato:

“Il contributo dei nostri volontari è fondamentale per dare vita a una nuova era in cui i progetti di sostenibilità dell’isola sono promossi dalla comunità. La tecnologia di Lenovo, l’esperienza nel recupero dell’ecosistema di Island Conservation, e le competenze dei nostri volontari ci consentiranno di soddisfare le esigenze di questa piccola isola con una visione chiara per un futuro sostenibile.”

Durante il soggiorno, i volontari svolgeranno la propria attività lavorativa e proseguiranno gli studi grazie a diverse soluzioni Lenovo che, una volta terminato il progetto, saranno lasciate in dono all’isola con l’obiettivo di migliorare l’accesso all’istruzione e la qualità didattica, con il contributo della tecnologia.

Pablo Manríquez Angulo, sindaco di Robinson Crusoe, aggiunge:

“Per una comunità isolana cosi remota è una grande emozione ospitare volontari da tutto il mondo, apprendere nuove competenze e lavorare insieme a loro realizzando i nostri progetti di sviluppo sostenibile in collaborazione con Lenovo e Island Conservation.”

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.