‘Spot’ sbarca a Pompei. Il cane-robot è il nuovo custode del Parco Archeologico | VIDEO

Another ICT Guy

‘Spot’ sbarca a Pompei. Il cane-robot è il nuovo custode del Parco Archeologico | VIDEO

Il Parco Archeologico di Pompei ha da qualche giorno un nuovo e singolare custode: Spot, il cane-robot sviluppato da Boston Dynamics. Il compito di Spot sarà quello di pattugliare il sito e di ispezionare le aree più pericolose al fine di preservare i tesori di Pompei raccogliendo più dati utili possibili.

L’arrivo di Spot fa parte del progetto Smart Pompei, che mira a utilizzare le nuove tecnologie per preservare il sito storico. Inoltre, il Parco verrà dotato anche di un laser scanner volante Leica BLKARC, che effettuerà scansioni 3D del sito.

Spot: ecco il robot che sorveglia Pompei

Spot ha la capacità di muoversi su ogni tipo di terreno, riuscendo a controllare le zone irraggiungibili per l’uomo. Grazie ai suoi numerosi sensori e telecamere, il robot quadrupede ha la capacità e l’obbiettivo di pianificare meglio le misure di conservazione del sito e persino fare nuove scoperte.

spot Pompei

Un altro compito importante che avrà Spot sarà quello di sorvegliare l’intero sito nelle ore notturne. Nel dettaglio il robot dovrà controllare i pericolanti tunnel clandestini costruiti dai tombaroli (ladri di tombe), utilizzati per entrare nel sito e rubare i reperti della storica città distrutta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.c.

Fonte: http://feeds.hwupgrade.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.